• Google+
  • Commenta
15 dicembre 2011

Progetto Icarus: i neutrini più veloci della luce

Recenti esperimenti a Ginevra hanno rivelato la potenza di una particella, ancora più piccola di un elettrone: il neutrino corre più veloce della luce.
Più approfonditamente verrà spiegata questa “forza” durante il seminario il giorno giovedì 15 dicembre alle ore 14.45 nella sala verde della Piramide di Ca’ Vignal, con la presenza di Filippo Varanini, giovane ricercatore veronese dell’Istituto nazionale di fisica nucleare.

Durante l’incontro verranno messe in luce le teorie scientifiche nel dettaglio, le spiegazioni e le conseguenze. A partire dall’esperimento dell’Opera al Gran Sasso nel 2008, in cui è stato acceso un fascio di neutrini scoprendo che la loro velocità era leggermente elevata in confronto alla luce. Da questa scoperta poi si proseguirà alla scoperta di un mondo della fisica ignoto a tutti ed addirittura misteri finora tenuti nascosti.

Il progetto Icarus riguarda proprio questa forza dei neutrini, gli sviluppi e le conseguenze ed il giovane ricercatore è anche un esperto: vanta l’aver lavorato soprattutto con i fisici del Cern a per lungo tempo e quindi di essere entrato a far parte di questo progetto, risultato di 20 lunghi anni di studio e di lavoro. Perfino il risultato di un rilevatore che permette di osservare e conoscere in un nuovo modo il mondo dei neutrini. Si pensa che questi siano la causa principale dell’esistenza della una materia oscura, identificata negli ultimi anni.

Corradino Gaia

Google+
© Riproduzione Riservata