• Google+
  • Commenta
14 dicembre 2011

Scoperte nuove proprietà del silicio

Sulla rivista Nature Materials sono stati pubblicati i risultati della ricerca effettuata sul cristallo di sicilio, innovativi per la fotonica e la comunicazione.

Si tratta di “sorgenti di luce innovative e interruttori ottici ad altissima velocità integrati nel silicio, prodotti in numeri elevati a bassi costi”, come ha affermato Stefano Ossicini, docente del Dipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria dell’Università di Modena e Reggio Emilia che ha lavorato insieme all’Istituto nanoscienze del Cnr, l’Università di Trento, l’Università di Brescia, la Fondazione Bruno Kessler, il Civen, l’Università della California Berkeley e il Politecnico di Parigi.

I ricercatori hanno pressato il silicio creando una forma nuova alla struttura cristillina, allargando e registrendo le maglie del reticolo atomico. Inviando un fascio di luce attraverso il reticolo alterato, il silicio ha restituito un’energia raddoppiata.

Questa scoperta – conclude Ossiciniapre nuovi scenari alle applicazioni del silicio, un elemento abbondante in natura e relativamente economico, che consente di avvicinare l’obiettivo di combinare l’elettronica con la fotonica, coniugando le capacità di calcolo dell’elettronica con le velocità nella trasmissione di dati digitali della fotonica”.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata