• Google+
  • Commenta
4 gennaio 2012

Ca’Foscari: restituito ai lettori il fondo ICARE Ottocento

Ca’ Foscari restituisce al pubblico il fondo librario ICARE, quasi 800 volumi dedicati alla gestione e alla tutela dei beni culturali e rimasto inaccessibile dalla fine del 2009. Sarà da ora in poi disponibile in Biblioteca di Area Umanistica, a Palazzo Malcanton Marcorà, parte della collezione libraria proveniente dalla ex biblioteca del Centro Internazionale di Studi sull’Economia dell’arte di Venezia, che è entrata a far parte del patrimonio bibliografico della BAUM nel 2010.
Il fondo, che va ad aggiungersi agli oltre 300.000 volumi di libri e periodici già presenti alla BAUM, e al milione di volumi complessivi delle biblioteche dell’Ateneo, è composto da 724 esemplari, in maggioranza monografie (ma ne fanno parte anche materiali multimediali dai Cd ai floppy disk) riguardanti il campo delle arti e dell’economia dell’arte: in particolare, molti volumi sono dedicati alla gestione e alla tutela dei beni culturali, al mercato dell’arte, al turismo culturale, alla legislazione che regola la conservazione dei beni artistici culturali, ma non mancano i testi riguardanti più specificatamente la critica delle arti, la museologia, o l’inserimento di nuove tecnologie nel campo della produzione e diffusione del patrimonio artistico culturale.

La filosofia che ha guidato l’opera di acquisizione di questo patrimonio è stata quella di consentire la massima fruibilità agli studenti. Per questo le opere di questo fondo, dopo essere state catalogate, collocate ed etichettate, sono state tutte rese disponibili al prestito e messe in consultazione a scaffale aperto.

Il progetto di messa a disposizione dell’utenza, che ha richiesto per la realizzazione tutto il periodo estivo, è stato curato dalla dottoressa Beatrice Pinzan sotto la guida del personale della Baum ed è stato possibile grazie ad una borsa sostenuta dalla Fondazione di Venezia attraverso il progetto “Go training”. Ciò ha consentito di ampliare considerevolmente l’offerta informativa per un settore rilevante per l’ateneo quale quello dell’economia delle arti.

Durante le festività natalizie, inoltre, la Biblioteca di Servizio Didattico (Bsd) resterà aperta per garantire agli studenti uno spazio bibliotecario disponibile in previsione degli esami che col nuovo calendario accademico iniziano già dal 9 gennaio 2012. Ecco gli orari: sabato 24 chiude alle ore 12,chiusura il 25 e il 26, dal martedì 27 al 30/12/2011 riapre con il consueto orario (9-24); sabato 31/12/2011 chiude alle ore 14; rimane chiusa dalla domenica 01/01/2012 al venerdì 06/01/2012 e riapre dal sabato 07/01/2012 con il consueto orario. Le restanti biblioteche di Ca’ Foscari, come il resto dell’Ateneo, saranno invece chiuse dal 24 dicembre all’8 gennaio 2011.

Google+
© Riproduzione Riservata