• Google+
  • Commenta
17 gennaio 2012

Counseling psicologico targato Unisa: un successone!

Ricerca in psicologia
Counseling psicologico targato Unisa

Counseling psicologico targato Unisa

Era il 17 ottobre scorso quando si aprirono ufficialmente le porte del nuovo Counseling psicologico targato Unisa.

Quanti di noi, studenti dell’università salernitana, abbiamo visto quell’avviso postato nella bacheca del sito dell’unisa e abbiamo pensato di andarci ma abbiamo tentennato perché la vergogna ci frenava?
Ebbene, molti ragazzi non la pensavano come noi e hanno fatto richiesta di consulto.

Ad oggi –spiega Giulia Savarese, in un intervistaapparsa sulla gazzetta del mezzogiorno, una dei coordinatori del counseling- sono una sessantina gli studenti che hanno fatto richiesta di colloquio: solo dieci quelli che hanno prenotato e non si sono presentati all’appuntamento mentre venti studenti hanno già finito il percorso previsto con una media di quattro appuntamenti per ognuno“.

Il servizio di counseling dell’ateneo di Salerno opera 2 giorni a settimana (lunedi e mercoledì), è gratuito, ed è rivolto a tutti gli studenti iscritti ad un corso di laurea presso l’Unisa offrendo consulenza per:

  • Problemi di natura personale tali da ostacolare il normale raggiungimento degli obiettivi accademici;
  • Problemi nelle relazioni interpersonali e con problemi di integrazione sociale (per esempio a causa di disabilità e/o svantaggio socio-culturale);
  • Problemi di stress e ansia;
  • Problemi riferibili ad una scelta di studi non adeguata rispetto ai loro reali interessi ed alle loro motivazioni personali;
  • Problemi in merito allo studio;
  • Problemi d’integrazione delle disabilità.

Ovviamente questo boom di richieste sembra essere una cosa positiva ma pensandoci bene non lo è in quanto ciò porta a pensare che “gli studenti hanno maggiormente bisogno di sostegno psicologico” anche se forse “rispetto agli scorsi anni –suggerisce Savaresesi è creata una cultura diversa ed i ragazzi non hanno timore di esporsi”.

I problemi che gli esperti si sono trovati davanti interessano “i ragazzi con difficoltà nello studio, con ansia da esame e difficoltà di concentrazione — spiega la coordinatrice — ma la richiesta di aiuto arriva anche da studenti con disturbi legati a fattori depressivi, a difficoltà relazionali tipiche del passaggio dall’adolescenza all’età adulta difficoltà proprie dell’età delle matricole. Tra le donne poi sono state evidenziate anche alcune problematiche legate a violenza generica e di coppia“.

Chiunque fosse interessato può mettersi in contatto con il servizio di counseling psicologico mandando una mail all’indirizzo o telefonando allo 089/965099.

Dora Della Sala

Google+
© Riproduzione Riservata