• Google+
  • Commenta
31 gennaio 2012

Il miglior CUS Venezia di sempre

Si sapeva che il CUS Venezia, solo disputando una grande prestazione, avrebbe potuto avere ragione di un Malignani Udine sceso in laguna da primo della classe. Ebbene, la grande prestazione è arrivata e i cussini, protagonisti senza alcun dubbio del loro miglior match stagionale, hanno imposto lo stop ai friulani con un bel 31-23. Una vittoria di spessore, costruita con un ottimo secondo tempo dopo aver comunque giocato alla pari la prima frazione, nonostante un gap di tre reti (12-15) all’intervallo. Nella ripresa il CUS, privo di capitan Ferronato e con Conte a mezzo servizio, è salito in cattedra: su una difesa asfissiante, in particolare di Ervigi sullo “spauracchio” Savkovic (leader solitario dei suoi data l’assenza di Baldissera), i ragazzi di Luchetti hanno costruito ripartenze letali con Scarpa, Semenzato e Meneghetti (miglior marcatore lagunare con 7 gol) staccando gli avversari alla distanza. Al resto ci ha pensato il portiere Privato, con ripetuti interventi decisivi per “murare” i tentativi di recupero udinesi. Al 60’ il 31-23 sul tabellone del Palacus sanciva la quarta vittoria consecutiva dopo quelle con Povegliano, Mestrino e Vicenza Riviera ’98: un successo che costringe il Malignani a lasciare la vetta all’accoppiata Paese-San Vito. Il CUS Venezia consolida il suo quinto posto, resta a -5 dalla prima posizione ma sale a due sole lunghezze dal tandem Malignani-Camisano.
Comprensibilmente soddisfatto coach Enrico Luchetti: «Complimenti alla mia squadra che ha disputato un’ottima partita, in primis per l’intensità difensiva che nel secondo tempo ha propiziato un parziale decisivo di 7-0, da -3 a +7. Tutti i ragazzi hanno saputo dare il meglio in una partita molto importante».
Sabato 4 febbraio, ancora al Palacus di Fondamenta dei Cereri (ore 19.00), il derby contro l’Arcobaleno Oriago chiuderà il girone di andata. Il tabellino della gara di sabato 28 gennaio:
CUS Venezia – Malignani Udine 31-23 (p.t. 12-15)
CUS VENEZIA: Cacurio 3, Coltro 3, Conte 1, Ervigi 3, Gerotto, Melato 3, Meneghetti 7, Nordio, Privato (p), Rossi, Rubin 1, Scarpa 5, Semenzato 5, Tonini (p). All.: Luchetti.
MALIGNANI UDINE: Calabrese, Ciani 2, Dal Bianco 7, Pittia (p), Tosolini 3, Barosco 1, Fani (p), Gaggero 1, Maffettone, Zybyne 3, Copetti, Savkovic 6. All.: Laurini.
ARBITRI: Cipriani e Dalla Mora.
NOTE: ammoniti Cacurio, Conte, Rossi, Dal Bianco e Savkovic. Esclusi: Cacurio, Coltro, Ervigi (2), Meneghetti, Nordio, Scarpa (2), Dal Bianco, Tosolini, Gaggero (2) e Savkovic (3). Espulsi: Pittia e Savkovic.

Gli altri risultati del 10° turno: Barracuda Caldogno-Paese 20-49, Musile 2006-GSA Povegliano 32-32, HC San Vito-Vicenza Riviera ’98 30-25, Sporting Mestrino-Alabarda Trieste 32-35, Camisano-Arcobaleno Oriago 22-18.
La classifica: Paese e HC San Vito 24; Malignani Udine e Camisano 21; CUS Venezia 19; Alabarda Trieste 18; Vicenza Riviera ’98 12; Musile 2006 11; Sporting Mestrino e Arcobaleno Oriago 10; GSA Povegliano 4; Barracuda Caldogno 0 (Vicenza Riviera ’98 e Paese una partita in meno).

Sul fronte giovanile gli Under 18 del CUS Venezia hanno iniziato con il piede giusto il girone di ritorno, sbancando Oderzo per 32-29, bissando così il successo dell’andata sui trevigiani e inanellando l’ottava vittoria in altrettante uscite. Un altro passo in avanti verso la finale regionale, compiuto nonostante i problemi di formazione che, tuttavia, non hanno impedito di reagire con carattere una volta subito il momentaneo pareggio opitergino a metà ripresa. Sconfitte, invece, le altre tre formazioni lagunari: gli Under 16 hanno ceduto in casa al Musile per 33-28, gli Under 14 si sono arresi a Padova contro il Cellini per 26-17 e gli Under 12 sul campo dell’Arcobaleno Oriago per 27-16.

Google+
© Riproduzione Riservata