• Google+
  • Commenta
20 gennaio 2012

Il record della Ca’ Foscari

Dopo il premio del maggior numero di eventi culturali nel corso del 2011 e dopo essersi aggiudicata il terzo posto nella classifica degli Atenei italiani, l’Università di Venezia Ca’ Foscari riceve il miglior riconoscimento, questa volta dagli studenti: in un anno il numero degli immatricolati a Ca’ Foscari e’ cresciuto del 12,2%.

Un risultato che, dall’esterno dell’ambiente, si percepisce come la volontà di portare avanti un’università diversa e quindi anche un’esperienza universitaria diversa. Un’esperienza fatta di studio, di cultura e di partecipazione. Studiare alla Ca’ Foscari significa vivere a pieno la vita universitaria e rendersi partecipi della realtà veneziana e dei suoi contenuti innovativi.

Questo viene confermato proprio dai dati ottenuti. Ben il 30% dei nuovi iscritti sono dell’area scientifica che è riuscita ad attirare nuovi studenti, mentre quella che è più cresciuta è l’area delle lingue orientali con 300 matricole in più. Questo significa che le famiglie e gli studenti hanno colto l’eccellenza sia nell’insegnamento delle lingue orientali sia la capacità di associare allo studio linguistico quello economico, storico e giuridico; questo porterà a formare le persone in modo tale che siano in grado di operare nei mercati dell’est asiatico.
Grande aumento anche nella sede di Treviso e nell’area economica.

Grandi risultati e grandi soddisfazioni, di conseguenza tutto ciò porterà ad un ulteriore sforzo della Ca’ Foscari; è necessario ora riuscire a saper dare ai nuovi studenti servizi di qualità che porta alla reclusione di nuovi docenti, soprattutto nell’area delle lingue e del management dove la domanda è fortemente aumentata.

Gaia Corradino

Google+
© Riproduzione Riservata