• Google+
  • Commenta
23 gennaio 2012

Il Vesuvio, unico vulcano attivo dell’Europa continentale, cresce di 4 millimetri l’anno

Da uno studio condotto dal Geofisico Aldo Maturano insieme all’Osservatorio Vesuviano, dell’Università Federico II di Napoli e la Sovrintendenza archeologica di Pompei, è emerso che il Vesuvio cresce di quattro millimetri l’anno.

La ricerca, pubblicata sulla rivista Journal of Volcanology and Geothermal Research, spiega che a causa dell’aumento della pressione dei gas e dei magmi, che si accumulano a 20 chilometri di profondità, il Vesuvio ha subito un sollevamento di 80 metri negli ultimi ventimila anni, mentre la piana campana si sta lentamente abbassando. Un fenomeno in controtendenza come spiegano gli studiosi.

Il Vesuvio, che è l’unico vulcano attivo in Europa, è sicuramente il più importante nella storia della Mineralogia. Attualmente è in fase di quiescenza e l’ultima eruzione è avvenuta nell’anno 1944. Quest’ultimo ha sempre suscitato grande interesse non solo da parte di studiosi, ma ha attratto, anche, diversi visitatori da tutto il mondo.

Lucia Miceli

Google+
© Riproduzione Riservata