• Google+
  • Commenta
11 gennaio 2012

In arrivo dodici miliardi di euro per le università

12 Miliardi di euro in arrivo per le università.

A tanto ammonta la cifra stimata dal Miur da destinare allos svolgimento delle attività didattiche e di ricerca degli atenei italiani.

Lo ha dichiarato il ministro Porfumo, nel corso della audizione settimanale.

Il responsabile del dicastero di Via Trastevere, ha evidenziato che attualmente oltre al sistema di finanziamento ordinario, su cui si basavano la maggior parte delle risorse sfruttate e utilizzate dagli enti universitari, è possibile usufruire delle risorse della programmazione triennale, e di fondi derivanti da turn-over , in tutto 7 miliardi in mezzo.

Profumo ha rimarcato l’importanza di questi nuovi strumenti di finanziamento, rilevando che in questo momento storico, a differenza degli anni passati le università stanno sviluppando progetti strategici e basano la loro azione basandosi anche e sopratutto su tali risorse ” Gli atenei – ha spiegato- sono cambiati negli ultimi anni e si relazionano diversamente oggi rispetto a ieri, non guardando più alle sole risorse di funzionamento ordinario, ma fondando la loro azione sulle risorse della programmazione triennale, e le risorse da economie derivanti da turn-over“.

In particolare. dal turn-over derivano circa 2000 milioni di euro, che a differenza di altre risorse , come i finanziamenti destinati al personale, non sono somme vincolate e ciò conferma la loro importanza strategica nel sistema di gestione delle spese sostenute dalle università.

Profumo ha inoltre annunciato l’intenzione di voler destinare risorse all’edilizia universitaria, per la quale si attinge al cosiddetto “fondo Letta”. I finanziamenti andranno sia all’edilizia universitaria vera e propria, sia alle residenze e ai collegi universitari.

In fase di sviluppo anche il piano Sud che dovrebbe interessare otto regioni.

Vincenzo Amone

Google+
© Riproduzione Riservata