• Google+
  • Commenta
9 gennaio 2012

Ipod: possono avere gravi effetti collaterali

Fino a qualche giorno fa era solo una voce di corridoio, oggi è una certezza: ascoltare musica dalle cuffiette fa male.

Secondo lo studio condotto dall’Università del Michigan in collaborazione con l’Università della California, in seguito pubblicata su “Telegraph”, ascoltare la musica a volume alto dalle cuffiette del lettore mp3 provocherebbe più danni all’udito dei rumori provocati dal traffico cittadino.

A soffrirne sarebbero soprattutto i timpani dei più giovani, probabilmente perché sono proprio quest’ultimi i maggiori usufruitori delle cuffiette.

La ricerca riprende gli studi già iniziati dall’Università di Yale, la quale sottopose ad esame 4.500 cittadini di New York confrontando i danni causati dall’ascolto dell’Ipod con quelli di un jet nella sua fase di decollo.
Ebbene, i cittadini della grande mela, riscontrarono gravi danni all’organo che guida la percezione generati, per l’appunto, dall’alto volume della musica.
Secondo lo studio, infatti, a fare la differenza sarebbe proprio la vicinanza delle casse all’orecchio.

Rick Neitzel, professore capogruppo della ricerca, afferma che il problema risulta tanto più sorprendente in quanto il rumore ne comporta una miriade di disturbi fisici quali stress, perdita del sonno e malattie cardiache.

In passato, si supponeva che la causa era da attribuire al posto di lavoro o al traffico cittadino, ma a quanto pare gli studiosi si sbagliavano e sottovalutavano le capacità “distruttive” di un lettore mp3.

Il problema apparve per la prima volta negli USA nel 2006, quando alcuni medici americani lanciarono l’allarme in seguito all’aumento di numerosi giovani che presentavano cali di udito.

Teresa Sacco

Google+
© Riproduzione Riservata