• Google+
  • Commenta
2 gennaio 2012

La poesia vive a Roma

Il 12 dicembre è andata in scena nella suggestiva cornice del tempio di Adriano a Roma, la cerimonia di premiazione del Premio Laurentum per la poesia, edizione 2011, che ha coinvolto ben circa 15000 partecipanti, portando in auge una delle arti più nobili della nostra cultura.

L’evento risulta essere una delle competizioni letterarie di maggior rilievo nazionale ed ora anche internazionale ed è giunto quest’anno al suo venticinquesimo compleanno, dimostrando di essere uno degli appuntamenti più attesi della vita culturale romana.

Una giuria d’eccezione, presieduta da Gianni Letta, ha giudicato l’alta qualità delle opere in gara.

La giornata si è svolta in due parti: la prima, presentata dal direttore del premio Roberto Sergio e Olivia Tassara , giornalista conduttrice di SkyTg24, ha visto protagonista la poesia “high tech”, ossia quel nuovo genere letterario figlio del mondo social, che ha premiato la stesura in versi di nuove immagini e soluzioni linguistiche all’insegna della freschezza e spigliatezza tipiche delle nuove generazioni.

Tanti giovani in sala, studenti di licei ed università, hanno accompagnato i compagni vincitori -tra cui Gregorio Tenti e Giuseppe Ialaqua– a conferma dell’inconfutabile valore che la produzione poetica continua ad irradiare nel corso del tempo.

La seconda parte, di carattere prettamente istituzionale, condotta dal giornalista Rai Carlo Mirabella, ha celebrato l’assegnazione dei premi speciali e del Premio Italiani nel Mondo; per i riconoscimenti ricevuti spiccano celebri nomi che si sono distinti per il proprio valore professionale o la brillante vena artistica dimostrata, come Pippo Baudo ed Ettore Bernabei.

Momenti come questi restano impressi nel grande bagaglio culturale di una società, segnano un percorso, una meta ed un risultato: viviamo l’arte, ricordiamo al mondo chi siamo e cosa sappiamo produrre, festeggiamo la poesia -l’essenza del saper narrare e comunicare in versi il nostro essere-.

Alessandro Gabrielli

Google+
© Riproduzione Riservata