• Google+
  • Commenta
16 gennaio 2012

La salute degli studenti al primo posto

Lo “Sportello Salute Giovani” è frutto di una proposta nata dall’accordo tra l’Istituto Superiore di Sanità e la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore; come suggerisce il nome, esso si propone di fornire una guida ai ragazzi sulla corretta alimentazione e, in generale, esorta a seguire uno stile di vita sano specialmente negli anni dell’università.

I dati saranno raccolti nel rispetto dell’anonimato, mediante un questionario appositamente predisposto, e verteranno non solo sullo stato di salute generale (fisica e mentale), ma anche i comportamenti correlati con la salute (alimentazione, attività fisica etc.)

Gli esperti del Policlinico Universitario “Agostino Gemelli” di Roma e dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ritengono si tratti di un’opportunità interessante soprattutto per gli studenti fuorisede i quali, lontani dalla propria città e dai loro affetti più cari, potrebbero sentirsi a disagio tanto da incorrere in disturbi di diverso genere.

Ai fini della prevenzione di simili situazioni avrà luogo la menzionata iniziativa in tre sedi dell’Università Cattolica; il Preside di Medicina, professor Rocco Bellantone ha precisato che a Roma, Milano e Brescia sarà realizzato suddetto innovativo progetto.

Egli, infatti, ha affermato: “Osservando l’attività nell’arco di un anno potremo valutare l’opportunità di dare seguito al progetto ed, eventualmente, in base alle esigenze che emergeranno, prendere in esame la possibilità di aumentare il numero degli sportelli e di renderli strutture permanenti”.

Dunque, situazioni di conflittualità, frustrazioni e ogni altra simile circostanza è ciò che si mira ad evitare in quanto il loro insorgere non è escluso che potrebbe sfociare in un serio rischio per la salute degli studenti ed arrecare danno alla vita stessa dei giovani che, in alcuni casi, sono soltanto bisognosi di un giusto consiglio, un chiarimento in più o un semplice confronto.

Roberta Nardi

Google+
© Riproduzione Riservata