>
  • Santaniello
  • Valorzi
  • Gelisio
  • Tassone
  • Chelini
  • Grassotti
  • de Durante
  • Leone
  • di Geso
  • Andreotti
  • Meoli
  • Crepet
  • Gnudi
  • Paleari
  • Bonetti
  • Romano
  • Algeri
  • Quaglia
  • Califano
  • Ferrante
  • Miraglia
  • Liguori
  • Boschetti
  • Quarta
  • De Leo
  • Buzzatti
  • Rinaldi
  • Alemanno
  • Cocchi
  • Baietti
  • Falco
  • Rossetto
  • Scorza
  • Coniglio
  • Catizone
  • Dalia
  • Bruzzone
  • Ward
  • Casciello
  • De Luca
  • Cacciatore
  • Carfagna
  • Mazzone
  • Barnaba
  • Bonanni
  • Napolitani
  • Pasquino
  • Romano
  • Antonucci

La teologia e l’astronomia si incontrano a Roma

10 Gennaio 2012
.
30/05/2024

Il dialogo tra teologia e scienza nella scuola d’oggi è il tema del convegno nazionale organizzato da Facoltà teologica del Triveneto e Dipartimento di Astronomia dell’Università di Padova che si terrà a Roma, Palazzo Marini, venerdì 20 gennaio 2012.

La proposta nasce dalla positiva esperienza avviata lo scorso anno accademico dalle due istituzioni padovane in tema di dialogo fra scienza e fede. Un ciclo di conferenze, con il patrocinio dell’Ufficio scuola regionale, proposto come aggiornamento per gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado della regione Veneto ha infatti riscosso un grande successo di partecipazione e di interesse, tanto da programmare un secondo ciclo di conferenze per l’anno accademico in corso (che si svolgerà tra febbraio e marzo 2012) e da organizzare un appuntamento nazionale come occasione per un confronto con percorsi formativi simili o complementari e per esplorare la possibilità di creare una rete sinergica a livello nazionale.
Per assicurare un dibattito critico e costruttivo, al convegno sono stati invitati esponenti delle Facoltà teologiche e Istituti superiori di scienze religiose, Istituti di ricerca di astrofisica e fisica potenzialmente interessati, nonché rappresentanti dell’insegnamento della religione e delle scienze nelle scuole. La partecipazione al convegno e al dibattito è comunque aperta a tutti gli interessati (l’iscrizione è obbligatoria, i posti sono limitati – informazioni su www.fttr.it).

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata