• Google+
  • Commenta
18 gennaio 2012

Siena, rigettato il ricorso dell’università sulla vertenza dei Cel

La vicenda ha avuto inizio nel aprile 2010, quando l’Università di Siena aveva sospeso la retribuzione destinata ai Cel(Collaboratori ed Esperti Linguistici), il cui contratto integrativo era scaduto il 31/ 12/ 2009. In virtù di ciò, L’ateneo toscano aveva deciso di non dare continuità al rapporto di collaborazione con il personale , fino all’istituzione di un nuovo contratto.

La mancata retribuzione tuttavia, costitutiva a detta dei lavoratori e delle sigle sindacali di riferimento, una palese violazione dei diritti contrattuali, e per tale ragione avevano presentato ricorso presso la corte d’appello di Firenze e il tribunale di Siena, cui era seguito il contro ricorso forumlato dall’ateneo toscano.

A distanza di due anni, lo scorso 12 Gennaio la Corte d’Appello e il giorno successivo il tribunale di Siena, hanno respinto il contro ricorso, dando dunque ragione al personale amministrativo .

La Flc-Cgl ha commentato la sentenza, ribadendo la legittimità delle richieste espresse dai lavoratori affermando in una nota:

Pur cosciente della situazione in cui si trova l’ Ateneo e consapevole anche degli sforzi che l’Amministrazione sta facendo nella direzione del “risanamento”, la FLC CGIL, sempre e solo dalla parte del lavoro e dei lavoratori, ritiene che le due sentenze richiamino la necessità di ridare legittimità alle richieste dei lavoratori e alla valorizzazione delle loro competenze e delle loro professionalità“.

La Flc-Cgl si è dichiarata disponibile a riaprire un tavolo di contrattazione con i vertici universitari per porre fine alla vertenza.

Vincenzo Amone

Google+
© Riproduzione Riservata