• Google+
  • Commenta
9 gennaio 2012

Unical: presentazione del libro “Casta Calabra” al Filo di Sofia

Domani, martedì 10 Gennaio alle ore 19:00 il Filo di Sofia presenterà nell’Aula F2 cubo 18C del Dipartimento di Filosofia dell’Unical il libro ” Casta Calabra. La Politica? Sempre meglio che lavorare.” Scritto dal Direttore del Corriere della Calabria Paolo Pollichieni, con il contributo di Eugenio Furia, Giampaolo Latella, Pablo Petrasso e Antonio Ricchio, Casta Calabra delinea con tratti decisi e tutt’altro che semiseri il desolante panorama della politica a livello Regionale.

«L’indice di alfabetizzazione dei consiglieri regionali della prima legislatura era doppio rispetto a quello degli attuali inquilini di Palazzo Campanella. Nella prima legislatura nessun consigliere regionale viveva di politica, oggi ben quindici non hanno mai presentato alcun reddito da lavoro dipendente. Non hanno mai conosciuto, neanche per un giorno, la dimensione del lavoro. A questi si aggiungano due consiglieri regionali che hanno “lavorato” ma come calciatori in categorie dilettanti e semiprofessionistiche». Una situazione sconcertante, che emerge già da questo stralcio al primo capitolo proposto come introduzione all’incontro.

Il testo si dipana poi a partire da un dialogo surreale ambientato al Consiglio Regionale della Calabria e finalizzato al boicottaggio di una trasmissione televisiva per difendere comuni interessi di “casta”, offrendo un esempio perfetto di trasversalismo.

Il libro, per dirla con le parole del Filo, è come una sorta di discesa agli inferi. Un sottomarino dell’assurdo che ” spiega i metodi sfruttati per costruire il consenso, racconta i (falsi) tagli ai costi della politica, le auto-nomine e la trasformazione di alcuni enti strumentali in aziende di famiglia. Caste e sottocaste sono passate al setaccio insieme con le dinastie del potere calabrese, i buchi neri dell’elefantiaca burocrazia regionale, i silenzi (uniti agli scandali) delle Università nostrane”.

Google+
© Riproduzione Riservata