• Google+
  • Commenta
22 febbraio 2012

4 borse di studio dal Ministero per le politiche agricole

C’è tempo fino al primo marzo per inoltrare la domanda di partecipazione al concorso indetto dal Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali per l’assegnazione di 4 borse di studio.

Per prendere parte alla selezione è necessario avere determinati requisiti. Prima di tutto occorre aver conseguito un diploma di laurea o in Chimica, Scienze Biologiche, Scienze e tecnologie alimentari o in equiparata Laurea  specialistica/magistrale. Bisogna avere un età non superiore ai 35 anni, cittadinanza europea ed idoneità fisica allo svolgimento di  attività di studio e ricerca in laboratori di analisi. Non si è compatibili  con la fruizione di tale borsa se già  si è vincitori di altre borse di studio o se si lavora, a qualsiasi titolo, presso pubbliche amministrazioni o enti privati.

I vincitori svolgeranno attività di ricerca per il miglioramento delle tecniche di controllo sui prodotti a indicazione geografica.

I 4 borsisti saranno destinati presso i Laboratori del Dipartimento dell’ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agro-alimentari. Nello specifico uno dei borsisti svolgerà la sua attività nel Laboratorio di Conegliano (Tv), mentre gli altri 3 saranno destinati al Laboratorio Centrale di Roma.

La borsa ha la durata di un anno e corrisponde al valore di 18.000 euro (Tale importo è erogato in rate bimestrali posticipate). Compatibilmente con la disponibilità di bilancio la borsa di studio può essere rinnovata per ulteriori 12 mesi.

La selezione dei candidati si svolgerà in due fasi. 

La prima fase sarà di scrematura. In base ai titoli verranno redatte due graduatorie, una per Roma e l’altra per Conegliano.

Alla fase successiva accederanno i primi 10 classificati per il Laboratorio di Conegliano e i primi 30 per quello centrale di Roma. A questo punto i ragazzi classificatisi nella fase preselettiva  dovranno sostenere un esame-colloquio, che verterà sulle seguenti materie:

-Chimica

-Tecnologie alimentari

-Analisi chimica strumentale

-Tecniche analitiche nell’analisi chimica bromatologica e di prodotti per uso agrario

-Inglese o Francese.

In più durante il colloquio il candidato dovrà sostenere una prova pratica di laboratorio: analisi quantitativa di un prodotto alimentare o di uso agrario.

Le graduatorie finali verranno redatte dalla Commissione di valutazione sommando i voti della fase preselettiva con quelli dell’esame-colloquio. In caso di parità di punteggio sarà data priorità al candidato anagraficamente più giovane. 

La domanda di partecipazione, con la documentazione richiesta nel bando, dovrà essere inoltrata esclusivamente a mezzo raccomandata A/R al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali – Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agro-alimentari – Ufficio VICO IV, entro e non oltre i trenta giorni successivi a quello di pubblicazione del Bando nella Gazzetta Ufficiale – IV Serie speciale – Concorsi ed esami n. 8 del 31-1-2012.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il Bando e a visitare il sito www.politicheagricole.it

 

 

 

 

 

 

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata