• Google+
  • Commenta
23 febbraio 2012

Donne ed emicrania: rischio coliche per i figli

Le coliche infantili, causa dei pianti disperati e apparentemente immotivati dei neonati, sembrano finalmente avere una provenienza.

In 50 anni di ricerche, infatti, gli studiosi hanno sempre supposto che le coliche fossero di origine gastrointestinale, sebbene né l’alimentazione né i farmaci siano mai riusciti a placare questo disturbo.

Recentemente, la svolta: secondo i neurologi dell’Headache Center dell’Università della California di San Francisco, a causare le coliche nei neonati è l’emicrania di cui le madri soffrono durante la gravidanza.

Lo studio, che verrà presentato al 64° meeting della American Academy of Neurology il prossimo aprile a New Orleans, è stato svolto su un gruppo di 154 madri e rispettivi figli. Ogni madre è stata sottoposta ad un questionario, i cui risultati hanno mostrato il legame tra il mal di testa delle mamme e le coliche dei figli. Secondo i dati, infatti, i figli di madri affette da emicrania hanno una probabilità due volte maggiore di soffrire di coliche.

La coordinatrice del team di ricercatori, Amy Gelfand, afferma: “L’emicrania spesso nasce da un disordine genetico, dunque le coliche infantili potrebbero riflettere un’eventuale predisposizione al mal di testa. Riuscire a comprendere la causa dei pianti disperati dei neonati sarebbe un enorme passo avanti per la nostra ricerca, poiché potremmo finalmente trovare il modo per aiutarli“.

Google+
© Riproduzione Riservata