• Google+
  • Commenta
13 febbraio 2012

UniLE: nasce la consulente di fiducia

L’Università di Lecce combatterà le molestie sessuali nei luoghi di lavoro, dotandosi di una nuova figura: la consulente di fiducia.

Secondo un sondaggio realizzato dalla stessa Università attraverso la collaborazione degli studenti del corso di Laurea di Servizio Sociale, è emerso che il problema delle molestie sessuali in Ateneo, esiste; ma le vittime, il più delle volte, non denunciano.

A questo punto, la figura della consulente di fiducia è necessaria. Dei 116 studenti partecipanti al sondaggio risulta che in 45, ovvero il 38,8%, ha subìto molestie.

La consulente di fiducia si occupa della tutela civile, penale e amministrativa,della vittima di molestia morale e sessuale.

Fornisce consulenza ed assistenza e può anche avvalersi del parere di avvocati per sostenere le vittime di molestie e mobbing.

E’ suo compito attivare iniziative di formazione e informazione; intervenire assicurando la massima riservatezza nel caso si verifichino comportamenti molesti psicologicamente o sessualmente che ledano la dignità di chi studia e lavora all’interno dell’Università.

Sostiene Paola Martino, nominata “consigliera di fiducia” dell’Ateneo: “In una prima fase ho lavorato prevalentemente per far conoscere la figura attraverso contatto con docenti, personale tecnico e amministrativo, associazioni studentesche e rappresentanti degli studenti. E’ stato distribuito del materiale informativo e proprio in questo periodo è stato presentato al rettore un progetto di sensibilizzazione dal titolo “Fidati di noi”.

 


Google+
© Riproduzione Riservata