• Google+
  • Commenta
11 febbraio 2012

Uninsurbia adotta carta studenti disabili

L’Università degli Studi dell’Insubria ha adottato la Carta dei Servizi del Servizio Studenti Disabili d’Ateneo. La Carta si configura come strumento di tutela attraverso il quale l’Ateneo si «assume in maniera trasparente e responsabile un chiaro impegno nei confronti degli studenti e delle studentesse con disabilità che vengono accolti e accompagnati nella loro formazione culturale e professionale».

Il Sevizio Disabili è nato nel 2004 con lo scopo di offrire agli studenti con disabilità un servizio integrato di accoglienza e inserimento all’interno del mondo universitario, nel 2007 è stato istituito lo Sportello Disabili e nel 2009 il Servizio è raddoppiato con l’attivazione di un ufficio operativo anche nella sede universitaria di Como.

Sempre più giovani con disabilità decidono di iscriversi all’Università: per l’anno accademico 2011-2012 gli studenti iscritti con una disabilità uguale o superiore al 66% sono in totale 68 (di cui 16 matricole), nel 2004 erano 29. Nell’anno 2011 si sono laureati 10 studenti disabili, un numero elevato in quanto negli scorsi anni i laureati sono sempre stati uno o due.

 

Per l’Ateneo il Servizio Disabili rappresenta un fiore all’occhiello, nel quale investire risorse economiche ingenti, il che si traduce in servizi personalizzati e all’avanguardia: si va dal trasporto casa-sedi universitarie al counselling, a tutta una serie di strumenti volti a rendere più semplice l’inserimento dello studente nella vita universitaria.

 

La Carta dei Servizi contiene un esplicito richiamo alla Costituzione italiana: «L’Università, in accordo con i principi sanciti nella Costituzione della Repubblica Italiana, ispira la sua azione alla pari dignità e alla centralità dell’individuo, ponendosi l’obiettivo di rimuovere ogni ostacolo che impedisca il pieno sviluppo della persona attraverso la cultura, l’istruzione e lo studio». Integrazione accessibilità e parità di trattamento sono i principi cardine sui quali si basa la Carta dei servizi: «Il Servizio Studenti Disabili è il principale strumento con il quale l’Università degli Studi dell’Insubria promuove e coordina servizi e iniziative atti a garantire pari opportunità di studio e di trattamento per gli studenti e le studentesse con disabilità, nonché a rimuovere condizioni e situazioni che possano rappresentare un ostacolo alla piena integrazione». 

 

Nello scorso mese di ottobre l’Università dell’Insubria ha aderito a CALD il “Coordinamento degli Atenei Lombardi per la Disabilità”, che mira a costruire una strategia comune di accessibilità alla formazione universitaria. In quell’occasione i rappresentanti dell’Insubria sono stati scelti per raccontare agli altri esponenti delle università lombarde l’esperienza di eccellenza del Servizio Disabili d’Ateneo.

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata