• Google+
  • Commenta
16 febbraio 2012

Uniss: Studenti in arrivo

Successivamente alla scelta del percorso universitario e prima di poter accedere all’immatricolazione vera e propria, condizione di accesso è il superamento di un test di verifica delle conoscenze di base oppure una prova d’ingresso, se il corso scelto è a numero programmato

Per potersi immatricolare ad un corso di laurea o laurea magistrale a ciclo unico Uniss, requisito essenziale è il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo.

Per accedere ad un corso di laurea magistrale Uniss, occorre invece essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio equipollente, conseguito all’estero, riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti.

Gli accessi all’università Uniss, si distinguono in:

A) Accesso ai corsi di studio con verifica delle conoscenze di base;
B) Accesso ai corsi di laurea a numero programmato;
C) Immatricolazione con abbreviazione di corso.

Se il corso prescelto è ad accesso libero, sarà accertato tramite prove di verifica preliminari il possesso di un’adeguata preparazione iniziale, secondo quanto precisato nel Manifesto degli studi di ogni Facoltà. Nel caso in cui la verifica non fosse positiva, verranno calcolati degli obblighi formativi aggiuntivi, che dovranno essere recuperati nel primo anno di corso. Nel caso in cui i debiti formativi non vengano recuperati entro i termini stabiliti, non si potrà accedere al secondo anno.

Se il corso scelto è a numero programmato sarà necessario superare una vera e propria prova di ammissione. Per alcuni corsi di laurea il numero programmato è stabilito a livello nazionale:

  • medicina e chirurgia;
  • professioni sanitarie;
  • odontoiatria e protesi dentaria;
  • medicina veterinaria;
  • architettura;
  • scienze della formazione primaria.

I programmi e la data di svolgimento delle prove di ammissione sono le stesse in tutta Italia. In altri casi, Uniss decide autonomamente se attivare il numero programmato per alcuni corsi_di_laurea. I risultati dei test di ammissione saranno pubblicati nel sito dell’Ateneo e in quelli delle Facoltà di riferimento. Coloro che supereranno il test, potranno procedere con l’immatricolazione.

Se invece si possiede già un titolo di studio accademico, oppure si ha svolto una precedente carriera universitaria parziale e desidera che venga riconosciuto il lavoro fatto, si può richiedere l’immatricolazione con abbreviazione di corso, depositando presso la Segreteria Studenti autocertificazione dei precedenti studi universitari e/o della laurea.

Al momento dell’Immatricolazione l’Ateneo offre, inoltre, la possibilità a chiunque in possesso di motivate ragioni, di dilatare il periodo del proprio percorso di studi, chiedendo l’immatricolazione a tempo parziale.

Le motivate ragioni consistono nell’impossibilità di disporre liberamente del proprio tempo per ragioni di lavoro, familiari, di salute o per altri validi motivi. Il percorso formativo sarà di durata doppia rispetto alla durata prevista in origine per il corso di laurea scelto.

A questo punto bisognerà svolgere alcune pratiche amministrative per completare l’accesso al corso di studio.

Premesso che le iscrizioni sono aperte ufficialmente dal 1 agosto al 30 settembre, salvo eventuali proroghe, per iscriversi per la prima volta ad un corso di laurea bisogna, nell’ordine:

1) compilare la domanda di iscrizione online, comprensiva di attestazione ISEEU. Al termine della procedura il sistema genera un numero di matricola. Tale numero identifica lo studente e dovrà essere indicato ogni qual volta si compia un atto amministrativo inerente la carriera.

2) effettuare il pagamento delle tasse universitarie

3) consegnare presso la Segreteria studenti i documenti necessari, in particolare:

  • il modulo stampato da internet che attesti l’immatricolazione;
  • tre foto tessera uguali tra loro;
  • la fotocopia di un documento di identità;
  • se non si è pagato presso il Banco di Sardegna, la certificazione di avvenuto pagamento rilasciata da altro istituto bancario, diverso dal Banco di Sardegna, che attesti l’effettuazione del versamento della prima rata delle tasse

4) ritirare il tesserino universitario e le credenziali per internet e posta elettronica.

Daniela Angius

Google+
© Riproduzione Riservata