• Google+
  • Commenta
14 marzo 2012

Firmato il memorandum d’intesa tra l’Alma Mater e la Paris IV Sorbonne

Il presidente dell’Università di Paris IV Sorbonne, Georges Molinié, e il Rettore dell’ Università di Bologna Alma Mater , Ivano Dionigi, hanno firmato a Parigi, alla presenza dell’ambasciatore italiano in Francia,  Giovanni Carocciolo di Vietri, l’accordo d’intesa per dare il via ad una nuova stagione di relazioni accademiche e di scambi culturali tra quelle che sono le due istituzioni più antiche d’Europa.

La collaborazione prevede progetti di ricerca, seminari, scuole estive di dottorato e post-dottorato, l’impegno ad offrire il supporto reciproco nei percorsi tematici intersciplinari, anche con uno scambio di materiale bibliografico.

L’intento è quello di facilitare le esperienze di studio degli studenti che si spostano tra un ateneo e l’altro, rafforzare i progetti didattici comuni e aprire nuove possibilità interdisciplinari nell’ambito delle scienze umane e delle scienze del linguaggio.

Le due università, da sempre protagoniste della cultura europea, sono da anni unite nell’intento di valorizzare soprattutto gli studi umanistici, attraverso una fitta rete di rapporti scientifici e accademici, con scambio di studenti, docenti e ricercatori, progetti di ricerca congiunti e di dottorati integrati, in particolar modo presso le facoltà di Lettere e Lingue, per i loro corsi linguistico-letterai, filosofici e storico-culturali.

Nel Gennaio del 2010 la laurea ad honorem conferita dalla Sorbona al Presidente della Repubblica italiana, Giorgio Napolitano, aveva confermato nuovamente il legame tra i due atenei.

Dionigi e Molinié concordano nell’affermare che l’Alma Mater è “la sorella maggiore della Sorbonne“, due università che superano le classificazione tematiche e cronologiche tradizionali, unite invece da una politica accademica comune che guarda ad una collaborazione culturale internazionale.

Google+
© Riproduzione Riservata