• Google+
  • Commenta
28 marzo 2012

Nuovo appuntamento per ”Classici Contro”

Venerdì 30 marzo 2012, ore 17.15
POTERE DEI SOLDI E DELLE PAROLE

Tomaso Maria Lucchelli (Università Ca’ Foscari Venezia)
«Che cosa si può fare col denaro. Iconografia numismatica e comunicazione politica»
Massimo Manca (Università Ca’ Foscari Venezia)
«Il prestigiatore. Parole e politica»

In coincidenza con gli eventi dei Classici contro a Palazzo Leoni Montanari e al Teatro Olimpico
sarà possibile effettuare una visita guidata alle collezioni di ceramiche attiche e magnogreche di Intesa Sanpaolo alle Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari
con i cinquecento vasi attici e magnogreci, testimonianza eccezionale di quest’arte antica.
Una occasione unica per conoscere questo patrimonio di arte e cultura a Vicenza.

VISITE GUIDATE ALLE COLLEZIONI
DELLE CERAMICHE ATTICHE E MAGNOGRECHE

GALLERIE D’ITALIA – PALAZZO LEONI MONTANARI
Salone d’Apollo – Contra’ Santa Corona 25, Vicenza

Gli appuntamenti per la visita sono venerdì 30 marzo, alle ore 16.00 e 16.30, venerdì 13 aprile,
alle ore 17.00 e 17.30, e venerdì 20 aprile, alle ore 15.00 e 16.00.
Visita gratuita con prenotazione obbligatoria al numero verde 800.578875

Tutte le informazioni sui Classici contro:
<http://lettere2.unive.it/flgreca/aicc.htm>
Schede informative su relazioni e relatori del 30.03.2012:
<http://lettere2.unive.it/flgreca/leonimontanari.htm>

In allegato il pdf con il programma completo dell’evento

SOTTO LO SGUARDO DI APOLLO
GALLERIE D’ITALIA – PALAZZO LEONI MONTANARI
Salone d’Apollo – Contra’ Santa Corona 25, Vicenza

Venerdì 30 marzo 2012, ore 17.15
POTERE DEI SOLDI E DELLE PAROLE
TOMASO MARIA LUCCHELLI (Università Ca’ Foscari Venezia)
Che cosa si può fare col denaro.
Iconografia numismatica e comunicazione politica
MASSIMO MANCA (Università Ca’ Foscari Venezia)
Il prestigiatore. Parole e politica

La consapevolezza di tutti i cittadini è la via per una democrazia migliore. Una consapevolezza civica, storica, estetica, filosofica è l’intento dei Classici contro. Per costruire questo pensiero nuovo
attorno alla democrazia il 30 marzo 2012, alle ore 17.15 al Salone d’Apollo delle Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari si terrà il secondo appuntamento dei Classici contro. Tra le immagini
degli dei e degli eroi antichi si parlerà dei temi e dei problemi del presente: dal punto di vista dei Classici, che con il loro sguardo da lontano e la loro imparzialità ci mettono in discussione, noi, la
nostra modernità e la nostra vita quotidiana.
Nella serata intitolata Potere dei soldi e delle parole il docente di Ca’ Foscari, Tomaso Maria Lucchelli, storico e numismatico, parlerà lontano da ogni idealizzazione di tutto quello che si può
fare col denaro, con quel piccolo dischetto di metallo prezioso che sta al principio della rivoluzione economica della nostra civiltà, ma anche dei sogni e soprattutto dei problemi quotidiani di tutti. Noi
l’abbiamo visto con l’arrivo dell’Euro. La moneta con il suo valore e con le sue immagini era ed è il simbolo di una polis e di una collettività: sotto un potere assoluto diviene propaganda e
autocelebrazione per imporre il consenso, nelle democrazie attraverso immagini e parole può essere il segno di valori condivisi, di fiducia e di garanzia, ma anche di manipolazioni e timori. Già per gli
antichi del denaro non si può fare a meno, nemmeno nell’aldilà. Solo gli dei forse non ne avevano bisogno. Ma le monete antiche e moderne ci parlano e ci dicono chi siamo.
Al potere dei soldi seguirà con Massimo Manca, filologo e latinista di Ca’ Foscari, il potere delle parole. La parola, a cominciare dal Dio della Bibbia, crea il mondo, ma tutta la nostra realtà è
ontologicamente legata alla parola. È lo strumento che può tutto tra gli uomini: è pensiero, fiducia, vita. Ma la parola è anche gioco di prestigio, magia, inganno. E con le parole non si dovrebbe
barare, proprio per la loro potenza. Il politico, l’imbonitore, il pubblicitario, il truffatore sanno costruire un mondo alternativo grazie al linguaggio: il politico sa proporre all’elettorato la sua
utopia e fargliela credere possibile (ma poi, una volta eletto, saranno come al solito lacrime e sangue); l’imbonitore sa vendere al mercato una grattugia miracolosa che giunti a casa si rivelerà un
pezzo di plastica inutilizzabile; il pubblicitario sa convincerci che abbiamo bisogno dell’ultimo modello di tablet computer; il truffatore sa convincere la vecchietta a dargli i soldi della pensione –
le cronache sono piene di questi episodi – perché, le dirà, sono falsi e vanno sostituiti; tutti sanno sostituire la realtà materiale con una realtà verbale. I Classici ci insegnano a difenderci dagli inganni
e dai prestigiatori delle parole.

Ci prepariamo così ai grandi temi dei Classici contro al Teatro Olimpico del 13 aprile con L’elogio della ricchezza, e del 20 aprile con i pensieri e le parole di Donne, Dei e Denari, e il
folgorante intervento finale di David Riondino, Il Dio Denaro.

Tutte le informazioni sui Classici contro: http://lettere2.unive.it/flgreca/aicc.htm
Schede informative su relazioni e relatori: http://lettere2.unive.it/flgreca/leonimontanari.htm

A Palazzo Leoni Montanari ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Google+
© Riproduzione Riservata