• Google+
  • Commenta
15 marzo 2012

Tecnologia flop alla Sapienza

L’ Università la Sapienza si è vista in questi giorni essere la protagonista di un vero flop tecnologico! L’Università infatti dopo  aver presentato le modalità di candidatura all’ ERASMUS 2012\2013 ha dovuto prima  posticipare la data di candidatura online e successivamente ha addirittura dovuto richiedere agli studenti interessati a partecipare al progetto Erasmus di compilare manualmente la domandina di candidatura.

Ciò che andrebbe sottolineato di questo ‘simpatico’ episodio è linsostituibilità della carta.   Ebbene si, nell’era del WEB 2.0  (o addirittura WEB 3.0) la vera sovranità appartiene ancora a lei,la carta… L’episodio verificatosi  nella qualificata Università e che va ora ad intaccare il suo prestigio, n”è  una prova.

Ovviamente quello che è successo è motivo da cui prender spunto per riflettere sulla inaffidabilità della tecnologia! In un epoca  in cui si elogiano  computer e cellulari di ultime generazioni ed in ogni più impensabili sfaccettature alla fine chi ha le retini in mano della convenienza e affidabilità è la carta, il pratico e amato foglio di carta che non ci abbandonerà mai e di cui non si può proprio fare a meno…

Ovviamente la tecnologia è molto importante, anzi come dimostrano statistiche è parte della vita di quasi tutte le persone ormai, ma quanto accaduto alla Sapienza  non può non far pensare che spesso le piccole cose, le cose semplici come scrivere a mano una domandina spesso si rivelano  più efficaci di compilarle freddamente cliccando su tasti di una gelida tastiera.

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata