• Google+
  • Commenta
8 marzo 2012

Tornano “I dialoghi di diritto tributario”

Trento, 8 marzo 2012 – (e.b.) Università (Facoltà di Giurisprudenza e Dipartimento di Scienze giuridiche), Agenzia delle entrate, Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Trento e Rovereto, Ordine degli avvocati di Trento, Consiglio notarile di Trento e Rovereto e Ordine dei consulenti del lavoro ancora una volta insieme a favore della formazione, dell’approfondimento, del confronto.

Tornano, infatti, “I dialoghi di diritto tributario”, seminari rivolti a studenti, professionisti del settore e, in generale, a chiunque sia interessato ai temi fiscali.
Giunti al 9° ciclo, “I dialoghi di diritto tributar io” coinvolgono relatori di Università, Agenzia entrate, commercialisti, avvocati, notai e consulenti del lavoro, sono gratuiti e attribuiscono crediti formativi. Il programma 2012 si apre venerdì 30 marzo con il tema “’Il fisco che conviene’.

Agevolazioni in tema di fiscalità immobiliare (e piccola proprietà contadina)”. Si proseguirà venerdì 20 aprile con “Società di comodo o fiscalmente ‘scomode’? Le novità in tema di società non operative”. Quindi venerdì 25 maggio si parlerà di “Reclamo e mediazione nel processo tributario”. L’appuntamento è sempre alle 17 nella sede della Facoltà di Giurisprudenza (Trento – Via Verdi, 53). Altri tre incontri saranno organizzati il prossimo autunno.

Ieri pomeriggio negli uffici della Presidenza della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento sei tra istituzioni e ordini professionali hanno firmato una convenzione che rilancia la collaborazione nella progettazione, docenza, organizzazione, esecuzione e valutazione dell’iniziativa.

Iniziati nel 2007 “I dialoghi di diritto tributario” hanno sempre visto una buona partecipazione di pubblico (in media un’ottantina di persone a incontro). La convenzione, che è stata sottoscritta ieri e che ha validità fino al 31 dicembre 2015, ribadisce la necessità di creare «occasioni di incontro tra i vari (ed a volte contrapposti) attori del procedimento tributario, per una maggiore apertura ed un reciproco arricchimento culturale» nella convinzione che «questo permetterà ad ognuna delle parti di agire con maggiore consapevolezza e ponderazione degli interessi in gioco». Il coordinamento scientifico è di Alessandra Magliaro (ricercatrice di Diritto tributario dell’Università di Trento) insieme a Elisabetta Endrici e a Luca Bianco (Agenzia delle Entrate – Direzione provinciale di Trento).

Ulteriori informazioni: tel. 0461 281866.

Google+
© Riproduzione Riservata