• Google+
  • Commenta
7 marzo 2012

Tra il dire e il fare, “I racconti della CSR”

Per il terzo anno consecutivo torna “I racconti della CSR”, un’iniziativa dello Spazio Giovani destinato a studenti universitari e neolaureati. Il concorso letterario era stato lanciato nel 2009 dal Salone della Responsabilità Sociale all’interno del quale gli studenti sono invitati a scrivere un racconto sul tema “Io e la CSR”. La questione al centro dell’attenzione sarà il modo in cui i giovani si rapportano alla responsabilità sociale,ad esempio l’adozione di stili di vita sostenibili,l’acquisto di prodotti che rispettano l’ambiente e così via. Si parla di responsabilità sociale anche quando un giovane interviene per aiutare un amico a modificare un atteggiamento irresponsabile o quando si impegna in un’attività di volontariato o ancora in una causa sociale.

Le 4 aree tematiche saranno Consumi,in cui verrà dato ampio spazio al tema del cittadino responsabile che adotta un comportamento etico,Prodotto,in cui l’attenzione verterà in particolar modo a quelle aziende che hanno raccolto le sfide della green economy,Relazioni il cui contenuto saranno le nuove modalità di coinvolgimento che le organizzazioni mettono in atto nei confronti delle altre aziende ed infine Lavoro,con temi come il miglioramento delle condizioni di lavoro,le nuove prassi come il telelavoro e molti altri ancora.

Il Salone,che prevede un ricco programma culturale,offre alle imprese,alle pubbliche amministrazioni e alle organizzazioni non-profit di confrontarsi,conoscersi e dare vita a nuove collaborazioni. Per il quarto anno il Salone sarà organizzato all’interno dell’Università Bocconi a Milano,offrirà una proposta culturale del tutto rinnovata e sarà aperto ad esperienze e progetti diversi.

Partecipare è molto semplice. Ogni studente che vorrà farne parte dovrà scrivere un racconto di 4.000 battute al massimo sui propri stili di vita sostenibile ed inviarlo con la scheda di iscrizione, all’indirizzo koinetica@koinetica.net entro il 30 aprile 2012. Questi racconti saranno poi valutati da una Giuria composta da esperti del mondo del giornalismo, dell’impresa e dell’università. Ci sarà Enzo Argante giornalista di Radio24, Angelo Perrino – direttore di Affaritaliani, Andrea Prandi – direttore relazioni esterne e comunicazione Edison, Gino Schiona – direttore Generale CIAL, e Antonio Tencati – docente Università Bocconi.

Il concorso prevede anche dei premi. Il volume “Il villaggio di cartone” dedicato al film di Ermanno Olmi offerto da Edison come 3° premio, uno stage offerto dal quotidiano online Affaritaliani.it come 2° premio e la “Ricicletta”, una bicicletta in alluminio riciclato offerta da CiAl (Consorzio Imballaggi Alluminio) sarà il 1° premio.

Google+
© Riproduzione Riservata