• Google+
  • Commenta
13 marzo 2012

Unipr: presentazione del volume “Storia della politica internazionale (1917-1957). Dalla Rivoluzione d’ottobre ai Trattati di Roma”

Lunedì 19 marzo, alle ore 17, presso l’Aula Magna del Palazzo Centrale dell’Ateneo (via Università 12), si terrà la presentazione del volume “Storia della politica internazionale (1917-1957). Dalla Rivoluzione d’ottobre ai Trattati di Roma” (Edizioni Studium), scritto dal prof. Alessandro Duce.

Dopo i saluti introduttivi del Rettore dell’Ateneo prof. Gino Ferretti, della prof.ssa Laura Pineschi (Preside della Facoltà di Giurisprudenza) e del prof. Nicola Antonetti (Presidente del Comitato Ordinatore della Facoltà di Scienze Politiche), interverranno alla presentazione il prof. Massimo De Leonardis (Università Cattolica di Milano), il prof. Anton Giulio Dé Robertis (Università di Bari), il prof. Italo Garzia (Università di Bari), il prof. Giuseppe Ignesti (Università LUMSA di Roma) e il prof. Antonio Varsori (Università di Padova).
Concluderà l’on. prof. Antonio Martino, già Ministro degli Esteri e della Difesa della Repubblica Italiana.
Presiederà l’incontro il prof. amb. Luigi Vittorio Ferraris (Università La Sapienza di Roma).
Sarà presente l’autore.

La prima metà del Novecento è stata un’epoca terribile e grandiosa della storia umana: l’era del dominio europeo del pianeta, dell’emergere di ideologie politiche distruttive e belliciste come il nazionalsocialismo tedesco e il comunismo sovietico, ma anche l’epoca dell’inizio dell’emancipazione e della rigenerazione di molti popoli asiatici e africani, in primis turchi, cinesi, arabi e indiani. In quegli anni hanno preso forza e sviluppo fenomeni che tuttora condizionano la nostra vita, dalla globalizzazione economica all’ascesa degli Stati Uniti a Stato egemone mondiale, alla costituzione di grandi potenze asiatiche come Giappone, India e Cina.

Il volume delinea un affresco generale e appassionante dei momenti e dei problemi fondamentali delle relazioni internazionali fra il 1917 e il 1957, dalla rivoluzione bolscevica in Russia alla costituzione del Mercato Comune Europeo, sottolineando il ruolo dei grandi leader e delle ideologie (nazionalismi, comunismi, liberalismi) nella politica mondiale.

 

Google+
© Riproduzione Riservata