• Google+
  • Commenta
8 marzo 2012

Voglio fare il giornalista

Sono molti i giovani che vogliono fare i giornalisti in Italia oggi con un sogno ben preciso: indagare, scrivere, informare.

Oggigiorno questa occasione non è data a tutti e dopo la laurea ci si trova dispersi in un mondo chiuso dove tracciare la propria strada è davvero difficile.

In questa selva oscura molti sono pure gli sciacalli che speculano sui sogni dei ragazzi, chiedendo di scrivere per qualche fatto con le false promesse di un futuro posto in redazione o di certificare gli articoli per raggiungere l’ambito traguardo dell’iscrizione all’albo dei pubblicisti.

Per coloro che non hanno il padre o il parente all’interno della redazione diventa difficile trovare l’opprtunità di veder retribuito o almeno certificato il proprio lavoro.

Arriva il giorno in cui ci si sente disillusi e presi in giro e si comincia a considerare un’altra via futura che non sarà mai quella del giornalismo, ma non bisogna perdersi d’animo. Bisogna cominciare dal proprio piccolo, bisogna mandare mail a chiunque e cominciare a scrivere di qualunque cosa anche solo per fare esperienza. Bisogna sempre darsi da fare e farsi vedere, avere un nome associato ad un articolo è già una soddisfazione. Poi esistono siti come Controcampus che danno l’0pportunità di ottenere il tesserino di pubblicista.

Il giorno giusto arriverà, qualcuno vi noterà e chiamerà al cellulare per proporvi qualche occasione, accettatela. All’inizio non vedrete retribuito il vostro lavoro, ma pian piano i successi arriveranno. Non bisogna mai arrendersi.

il modo per cominciare: Controcampus

per ulteriori informazioni: come diventare pubblicista

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata