• Google+
  • Commenta
25 aprile 2012

Alla Ca’ Foscari, spettacolo sul romanziere Salgari

VENEZIA – L’Università Ca’ Foscari di Venezia, attraverso  cafoscariletteratura e Teatro Ca’ Foscari organizza con il Comitato d’Onore e Comitato Regionale per le celebrazioni del centenario della morte di Emilio Salgari (1862-1911) uno spettacolo che ricorda il grande scrittore d’avventura veronese.

Lo spettacolo è una sorta di narrazione in musica dai toni fanta-giornalistici con evocazione di personaggi chehanno, in molti casi, fatto veramente capolino nella vita ordinariamente avventurosa del più grande scrittore d’avventura italiano nato a Verona e vissuto, per un breve periodo, proprio a Venezia. Lo spettacolo è scritto da Andrea de Manincor, in scena con Sabrina Modenini, attori, e Federico Fuggini al pianoforte.

A 19 anni, dopo essere stato bocciato al Regio Istituto Nautico “Paolo Sarpi” di Venezia, Emilio Salgari abbandona gli studi e… scompare per un anno. E’ il 1881: c’è chi dice si imbarcò su un mercantile ed effettuò, a pagamento, l’unico vero viaggio per mare della sua vita: da Venezia a Brindisi, e ritorno. Abbastanza perchè, tornato in Veneto, inventasse (o lo fu veramente?) di essere reduce da avventurosi viaggi nei mari del Sud, che documentava mostrando agli amici cimeli esotici, forse acquistati da qualche rigattiere. Da allora iniziò a scrivere romanzi d’avventura ambientati in lontani paesi che, forse, non vide mai… Oppure si?…Lo spettacolo in programma ci proporrà una lettura nuova e inedita della vita del famoso romanziere veronese, svelando nuove ed avvincenti ipotesi – la volontà vera di girare il mondo, o forse la ferita determinata da un amore non totalmente corrisposto – circa la sua ‘scomparsa’  dai documenti che ne attestano l’operato nel lontano 1881.

 


Google+
© Riproduzione Riservata