• Google+
  • Commenta
4 aprile 2012

Antropologia culturale

Il gioco è utile ai piccoli degli animali, secondo Fagen, perché irrobustisce l’organismo preparandolo alle asprezze dell’età adulta e perché addestra alle attività indispensabili alla sopravvivenza fisica. Giocare sviluppa il cervello, come testimonia il fatto che i periodi in cui l’attività ludica è massima sono quelli in cui è massimo anche lo sviluppo cerebrale.

Google+
© Riproduzione Riservata