• Google+
  • Commenta
6 aprile 2012

Descoings: omicidio o suicidio?

Parliamo di Richard Descoings, rettore dell’università francese “Sciences Politique” che a soli 53 anni è stato ritrovato morto nella sua stanza d’albergo!

Si trovava negli Stati Uniti ove era stato invitato dal Segretario Generale delle Nazioni Unite in occasione di un meeting tra i leader delle università più importanti del mondo.

Ieri mattina uno degli incontri più importanti dell’evento e l’inaspettata assenza di Descoings non lasciava presagire nulla di positivo.

I suoi colleghi infatti, non riuscendo a rintracciarlo sui recapiti personali, si sono rivolti all’hotel in cui alloggiava il rettore il cui personale, dati i ripetuti e vani tentativi di chiamata,ha deciso di irrompere nella camera ritrovando così, nudo e senza vita il corpo in questione.

La polizia americana, capitanata da Paul Browne, ha decido di aprire un inchiesta in merito alla morte dell’intellettuale in quanto alcune situazioni anomale sono state riscontrate sul luogo del crimine: cellulare e computer di Descoings erano stati buttati giù dalla finestra della camera,disordine e per giunta traccie di bottiglie d’alcool a destra e manca potrebbero far pensare che altre persone si trovassero nella stanza, e che non si tratti d un’inspiegabile suicidio!

Un giallo che ha coinvolto Manhattan ma sopratutto sconvolto la Francia e tutto il mondo univeritario. Il rettore era una persona che godeva di molta stima, sopratutto per essere riuscito in soli quattro anni a far letteralmente rifiorire l’ateneo di Sciences Politique, che ha visto incrementare rapidamente il numoro di iscritti alla scuola da 4.500 a ben 10.000, aprendo le porte anche agli studenti provenienti da famiglie non agiate e a quelli stranieri.

L’unico episodio ad averlo visto al centro dell’attenzione dei media, la sua eterosessualità messa in dubbio proprio in occasione del suo matrimonio.

Ma insomma, sono tanti i punti interrogativi ai quali rispondere per capire cosa avrebbe potuto portare una persona così rigorosa al suicidio o cosa avrebbe potuto spingere qualcun’altro a strappargli la vita!

 

Google+
© Riproduzione Riservata