• Google+
  • Commenta
18 aprile 2012

“La Metamorfosi del Diritto”: Conferenza in onore del professor Catania

L’università degli Studi di Salerno, si sta preparando ad ospitare (i prossimi 19 e 20 aprile) una delle conferenze di filosofia del diritto, più interessanti del 2012.

L’evento si è reso quasi “necessario” perchè, i componenti della cattedra di Filosofia del Diritto, hanno voluto rendere omaggio al compianto professore Alfonso Catania, per anni docente ordinario di suddetta materia, oltre ad essere uno dei massimi esponenti di questo “ramo del sapere” a livello nazionale.

La bontà – siamo certi di questo – del lavoro che verrà compiuto in questa due giorni di studia, è testimoniata dal fatto, che sono attesi nella valle dell’Irno, numerosi docenti universitari da diversi atenei del Paese.

Tutti con un solo obiettivo: quello di parlare della filosofia del diritto, partendo dagli studi e dalle diverse considerazioni che vennero portate avanti negli studi del professor Catania.

“La Metamorfosi del Diritto”, questo il titolo del convegno; una frase che può dare già il là a diverse considerazioni e che i diversi appassionati alla materia, seguendo il futuro convegno, potranno sicuramente arricchire il loro bagaglio culturale in riferimento a questa specifica materia.

Ci sarà inoltre, al termine programmato del convegno, l’intitolazione di un aula in memoria del professor e studioso Alfonso Catania.

“Credo sia giusto, partire dagli studi portati avanti dal prof Catania” dice il prof D’Attorre (docente UniSa e da anni collaboratore del compianto prof Catania) “anche e soprattutto perchè così si testimonia la bontà del lavoro che da questi venne svolto durante la sua vita lavorativa”. “Vedete”, prosegue “un segno evidente e concreto della bravura del compianto docente, sta nel fatto che costui era apprezzato dovunque svolgesse il suo insegnamento. La presenza di numerosi docenti di altre Università non è affatto casuale. 

E’ grazie a testimonianze del genere che la figura del prof. Catania non verrà mai dimenticata, sia come uomo che come studioso”. 

Per conoscere in maniera dettagliata il programma dell’incontro, visita il sito www.unisa.it 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata