• Google+
  • Commenta
15 aprile 2012

“Processi celebri e opinione pubblica”: convegno all’UniSa

La storia del nostro Paese è contraddistinta da eventi storici assolutamente positivi, e da eventi funesti con i quali il popolo è tenuto in ogni modo a confrontarsi.

Questo rappresenta la normale parabola ascendente (in positivo) e discendente (in negativo) di ogni complesso di indivudi che decidono di vivere servendosi delle regole. In poche parole, queste vicende contraddistinguono la comunità.

Ma allora è scontato dire che dietro ogni avvenimento c’è la mano dell’uomo. Certo che sì, perchè, ogni cosa acquista valore perchè è voluta e soprattutto gestita dall’uomo. Anche gli episodi più violenti e brutti non vengono meno a tale principio.

Nella società contemporanea, purtroppo, oggi è riemerso un sentimento di odio e di vendetta che purtroppo sta facendo vittime di continuo.

Dietro la vittima, c’è il carnefice. Quando si è soliti parlare di questi argomenti di cronaca nera, ogni persona, prima ancora che condannare il gesto, si interroga sul perchè di tale “manifestazione violenta”.

Gli episodi di violenza però sono senza distinzione nè di sesso, di razza o di ceto sociale. Certo, quando gli episodi riguardano le persone più in vista della società, c’è anche un ritorno economico (televisione giornale ecc) per coloro che trattano della notizia.

Questa è una mia impressione che ho sentito il desiderio di inserire nel testo e sono certo che questo è il pensiero di molti lettori.

Ma cosa accade praticamente quando si è di fronte a notizie che riguardano le persone conosciute da tutti? Come si comporta la persona ( o le persone) che deve o devono analizzare il fatto? Questi interrogativi, troveranno risposta nella giornata di domani 16 Aprile all’Università di Salerno.

Nell’ateneo salernitano infatti è stato organizzato un convegno dal titolo:  “PROCESSI CELEBRI E OPINIONE PUBBLICA” alla presenza della prof.ssa. Vitulia Ivone, docente di Istituzioni di Diritto Privato,  del dott. Mimmo Liguoro  della scuola di giornalismo Unisa e del prof. Guido Panico, docente di Storia contemporanea.

Durante il convegno, ci sarà anche la presentazione dell’ultimo libro scritto dal professor Panico L’artista e la sciantosa”. 

Il manuale narra la storia di un amore travagliato finito in tragedia nella Napoli della Belle Epoque. Una narrazione, questa,  che non è stata scelta a caso per coinvolgere la platea, sulla tematica che verrà trattata ad inizio settimana nell’ateneo della valle dell’Irno.

Queste alcune considerazioni della Prof.ssa. Ivone: “La gelosia e la follia per un amore, sono sentimenti che anche nel corso della storia non sono mai mancati. Però con il prossimo convegno su tale problematica, vogliamo far conoscere ai ragazzi in che modo tale tematica era affrontata e risolta in epoche passate, quasi a sensibilizzare molti su una tematica così importante che potrebbe riguardarci da vicino”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy