• Google+
  • Commenta
26 aprile 2012

Strani Monoliti sferici su Saturno

Luminosi oggetti sferici fluttuano a grande velocità nei pressi di uno degli anelli di Saturno.

Saturno

Saturno

Composti prevalentemente di ghiaccio, questi strani monoliti sferici, presentano anche una sorta di coda luminosa.

L’insolito e bizzarro fenomeno astronomico è stato captato dalla sonda robotizzata, di griffe italo-americana, utilizzata nell’ambito della missione Cassini-Huygens.

Le immagini inviate agli scienziati della Nasa e dell’Esa, dimostrano che questi enormi corpi luminosi tendono a scalfire l’equilibrio del sesto pianeta del Sistema Solare, generando un intenso ritmo di vortici, onde e canali.

A graffiarne la quiete, in particolare, sarebbero delle incredibili e magmatiche collisioni, ree altresì di aggrottare ed ostruire il transito sull’anello.

Tuttavia, già nel 2006  la sonda Cassini ha reso edotti ricercatori e scienziati delle strabilianti peculiarità di Saturno e dei suoi satelliti. In particolare, le immagini inviate hanno permesso di arguire che la formazione degli anelli è dovuta al criovulcanesimo, ossia all’eiezione di acqua e metano.

I dati e le immagini concernenti gli oggetti luminosi, invece, hanno il pregio di svelare per la prima volta l’esatta composizione chimica di alcuni dei corpi che orbitano intorno a Saturno. Questi monoliti sferici e luminosi scoperti ed osservati dalla sonda Cassini sono stati sottoposti ad un’attenta analisi condotta da alcuni ricercatori della Queen Mary University di Londra.

Per Carl Murrey, coordinatore dei lavori londinesi, l’anello F di Saturno “è molto più dinamico di quanto si pensasse ed è una sorta di zoo affollato di enormi e meravigliosi oggetti bizzarri”. 

Google+
© Riproduzione Riservata