• Google+
  • Commenta
28 aprile 2012

William Congdon in mostra a Venezia

A Venezia nello spazio espositivi dell’Università “Cà Foscari” nella giornata di Sabato 5 Maggio saranno esposte le opere di William Congdon, questo evento artistico in occasione del centenario della scomparsa del grande artista, “punto di riferimento del movimento artistico della Action Painting”  sarà un ritorno di Congdon nel nostro paese attraverso 40 sue opere per la prima volta visibili in una mostra in Italia.

 Le opere che saranno esposte, provengono da collezioni private italiane, dai maggiori musei presenti negli U.S.A. e dall’Università inglese di Cambridge, e fanno riferimento al periodo creativo dell’artista durante il soggiorno a Venezia (19481960).

Per l’evento saranno allestiti dei percorsi artistici che illustreranno e racconteranno ai visitatori  il pensiero dell’artista, questo attraverso proiezioni, disegni, opere ed appunti scritti, supportati dalla “ComputerVision Laboratory” che attraverso le nuove tecnologie di software multimediali daranno vita  a tavoli interattivi con piante topografiche della città di Venezia.

William Congdon (come appunto affermava la collezionista Peggy Guggenheim) era stato l’unico artista dopo Turner a comprendere le atmosfere Veneziane attraverso visioni uniche, misteriose da sogno onirico che restano impresse nelle opere dipinte trasmettendo forti emozioni a chi le osserva.

William Congdon nasce il 15 Aprile del 1912 a Providence U.S.A., da una ricca famiglia di industriali americani, negli anni negli anni 30 studia presso la “Yale University” e dopo  il II conflitto mondiale torna a New York dove prende parte alla “Action Painting” insieme a Pollock, Kline, De Koonning  e Rothko, da questa città resterà fortemente attratto dalle sue contraddizioni  “Bene e male – bellezza e corruzione”, diversamente durante un suo viaggio in Europa resterà invece deluso dell’Italia ma conquistato da Venezia (città che in Italia conserva molte sue opere nel museo d’Arte Contemporaneo)  al punto tale  da celebrarla attraverso opere realizzate nell’arco di un decennio. Numerosissime sono le sue esposizioni artistiche in tutto il mondo fino alla sua scomparsa nel 1998 in un monastero benedettino nella bassa Lombardia, in Italia l’ultima sua mostra si era tenuta a Firenze nel 2004.

Oggi la “William Congdon Foundation” nata negli U.S.A. nel 1980  per volontà dell’artista come associazione no-profit, conserva ancora il suo pensiero attraverso l’esperienza artistica delle collezioni pittoriche tra gli anni 70 e 80,  e altre opere del periodo che va dal 1947 al 1969 oltre agli scritti custoditi in  un grande “Archivio Congdon”.

La “William Congdon Foundation” inoltre collabora con altri enti, fondazioni ed associazioni che ne condividono appieno le finalità, la fondazione ha un suo sito: www.congdontfondation.it

L’esposizione artistica dedicata a Congdon resterà visitabile presso l’Università “Ca Foscari” dal 5 Maggio all’8 Luglio grazie ai curatori Giuseppe Barbieri e Silvia Burini, tutti i giorni escluso il Martedì dalle ore 10 alle 16. 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy