• Google+
  • Commenta
10 Maggio 2012

Campi magnetici: dall’11 al 29 maggio un ciclo di iniziative, promosso dall’Istituto di Studi Avanzati dell’Alma Mater, affronterà il tema

I campi magnetici sono un argomento di grande interesse per la ricerca scientifica e la vita quotidiana. Dopo l’avvento delle radiocomunicazioni e la diffusione capillare dell’elettricità lo spazio in cui viviamo si è riempito di campi elettromagnetici, che si aggiungono al campo magnetico terrestre con cui gli organismi viventi convivono da milioni di anni. Oltre agli innumerevoli e indiscutibili vantaggi in ambito industriale, domestico e medico (sia diagnostico che terapeutico) ci si chiede se vi sia anche qualche lato oscuro legato a possibili rischi sulla salute.

Cosa conosciamo degli effetti biologici dei campi magnetici ed elettromagnetici? Sebbene molte ricerche siano state effettuate, non si può ancora dare una chiara e definitiva risposta, anche se un anno fa l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) ha classificato i campi elettromagnetici di radiofrequenza come possibile cancerogeno per l’uomo (gruppo 2B).

L’iniziativa “Campi MagnEtici”, in programma dall’11 al 29 maggio, affronta l’argomento con un approccio multidisciplinare attraverso una serie di incontri a carattere divulgativo in cui argomenti scientifici e storico-sociologici si alterneranno a momenti artistico-letterari ispirati al termine “magnetico” come affascinante metafora.

Tutti gli eventi in calendario saranno rivolti alla cittadinanza e per sottolineare, anche in senso topologico, la compenetrazione tra l’università e la città, si è scelto di localizzare le iniziative artistiche (performance, mostra di artisti) in sede universitaria e viceversa di ospitare gli eventi più “scientifici” in sedi più tipicamente cittadine (Comune, Quartiere, Provincia).

Si parte l’11 maggio (ore 17.30) presso la Sala Zodiaco della Provincia in via Zamboni, dove Ferdinando Bersani (Dipartimento di Fisica) ripercorrerà alcuni passi della storia dell’elettromagnetismo  in cui la città di Bologna e la sua provincia  hanno avuto un ruolo particolare.

La forza del magnetismo è sempre stata fonte di ispirazione per arte, musica, letteratura. A questo tema si riferiscono gli eventi che avranno luogo nel museo di Zoologia. Al via il 12 maggio (ore 17.30) con la performance“SUGGESTIONI MAGNETICHE”, letture, danza e proiezioni video-musicali con un filo conduttore magnetico. Coordinamento e testi: Caracult associazione -Fuorivista Cinema e Multimedia. Voce recitante:Matteo Belli, Danzatrice e coreografa: Barbara Zanoni in “Campi Magnetici # 12”, su musiche ispirate ai campi magnetici (Jean Michel Jarre, Franco Battiato, Silvio Nono).

Contestualmente si inaugurerà la mostra “inUTILE magnETICO”  dove gli artisti del gruppo “inUTILI” presenteranno opere che spazieranno dalla scultura alla pittura, all’istallazione al video. La mostra resterà aperta per tutto il periodo dell’iniziativa e sarà teatro di performance nei due sabati successivi (19 maggio “Sapone magnetico” ore 18 ; 26 maggio “L’ora zero” ore 18). Sabato 26 maggio (ore 16.30) Francesca Montesperelli (Università di Perugia) parlerà dell’’influenza che il magnetismo ha avuto nel mondo letterario e nell’immaginario collettivo tra il secolo XIX e il secolo XX.

Sul versante scientifico, il tema centrale degli effetti biologici dei campi magnetici/elettromagnetici sarà approfondito il giorno 17 maggio (sala Farnese, Palazzo D’Accursio, ore15.30). Paolo Luschi (Università di Pisa) introdurrà la giornata, parlando della capacità di molti animali di utilizzare il campo magnetico terrestre per orientarsi. A seguire, ricercatori dell’ENEA, dell’Istituto Superiore di Sanità e dell’Università di Bologna affronteranno il tema degli effetti dei campi elettromagnetici sulla salute dell’uomo.

Le emissioni di antenne e cellulari sono nocive alla salute? Quali risultati sono emersi finora dalla ricerca scientifica e quali difficoltà incontrano i ricercatori nell’affrontare questo tipo di studi? Quale contributo possono dare le indagini epidemiologiche? A questi e a molti altri interrogativi si cercherà di dare risposta in un dibattito aperto a giornalisti e cittadini.Gli stessi argomenti saranno anche presentati in una mostra di poster informativi allestita presso la Sala Borsa a partire dal 17 maggio.

Per sensibilizzare ed informare particolarmente i giovani sul monitoraggio ambientale e delle emissioni di antenne, cellulari e wi-fi, il 24 maggio mattina (alle 10 in Sala Silentium, vicolo Bolognetti) esperti dell’ARPA e di Elettra 2000 incontreranno gli studenti e, dopo un’introduzione informativa, effettueranno insieme a loro misurazioni di campi elettromagnetici illustrando le strategie atte a minimizzare le esposizioni.

Il ciclo di eventi si concluderà con una tavola rotonda in cui lo sguardo sarà rivolto al futuro. Quali nuove tecnologie saranno a nostra disposizione un domani e come influenzeranno la nostra vita?  Come stanno già cambiando e come evolveranno la relazione  con l’altro, la comunicazione, il ricordare ed il raccontare? Su questi argomenti il 29 maggio (alle ore 18 in Sala Silentium, vicolo Bolognetti) Angela Simone condurrà la discussione con Giovanna Cosenza, Andrea Serino, Piero Di Domenico, Mario Frullone.

Campi MagneEtici è un’ISA Topic, ovvero un’iniziativa dell’Istituto di Studi Avanzati (ISA) che ha l’obiettivo di promuovere progetti di studiosi dell’Alma Mater che rispondano a criteri di innovazione, interdisciplinarietà e internazionalità. L’ISA si pone infatti come punto di incontro e dialogo per ricercatori e scienziati in visita presso l’Ateneo bolognese, nell’intento di favorire lo sviluppo di progetti specifici di ricerca teorica e applicata.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy