• Google+
  • Commenta
19 Maggio 2012

La migliore formazione per l’insegnante : due giorni di dibattito all’Università di Padova

La padronanza della materia insegnata è sufficiente a garantire la qualità di un docente, o nel saper insegnare entrano in gioco fattori più complessi che rendono necessario un modello integrato di formazione?

L’istituzione poi, voluta nel settembre 2010 dal MIUR, dei corsi del Tirocinio Formativo Attivo (TFA), corsi universitari, di durata annuale, di preparazione all’insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado che consentono di ottenere, previo superamento di un esame finale, il titolo di abilitazione all’insegnamento, rendono urgente il confronto tra gli enti coinvolti nella formazione degli insegnanti: Università e  Scuole della Regione.
Affinché l’insegnante apprenda a declinare i fondamenti disciplinari in percorsi didattici rigorosi sul piano concettuale e rispondenti, nel contempo, ai processi d’apprendimento degli allievi, si rende necessario un raccordo tra il corso di lezioni, i laboratori e il tirocinio. Una delle questioni meritevoli di attenzione è rappresentata dalle didattiche disciplinari, tema al centro del convegno intitolato “Le didattiche disciplinari nella formazione universitaria degli insegnantiche si terrà venerdì 18 e sabato 19 maggio in Sala dei Giganti, Palazzo del Liviano, Piazza Capitaniato 7 a Padova.

L’obiettivo principale, perseguito nella due giorni di dibattito sulla sfida degli apprendimenti, è quello di stimolare il confronto di studi ed esperienze in un settore ancora poco indagato, l’importanza del convegno è testimoniata dal fatto che numerosi Dipartimenti dell’Ateneo, tutti quelli a cui afferiscono docenti impegnati negli insegnamenti previsti dai corsi TFA, sono stati coinvolti nell’iniziativa con un altissimo livello di collaborazione.

Venerdì 18 maggio alle ore 9.00 in Sala dei Giganti, Palazzo del Liviano, dopo i saluti di benvenuto di Giuseppe Zaccaria, Rettore dell’Università di Padova e di Gianna Marisa Miola, vicedirettore del’Ufficio Scolastico Regionale del Veneto, ci saranno gli interventi di: Giuseppe Micheli, Coordinatore del Gruppo di lavoro di Ateneo per la formazione degli insegnanti, Pietro Boscolo, Università di Padova, Luciano Galliani, già Presidente del Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria di Padova e membro del Gruppo di lavoro ministeriale per la formazione del personale docente e Dino Cristanini, già dirigente tecnico MIUR e direttore generale INVALSI.

Nel pomeriggio di venerdì 18 maggio, si terranno sessioni parallele sulle Didattiche Disciplinari nella formazione universitaria degli insegnanti con approfondimenti teorici e sviluppi applicativi, nelle sedi di Piazza Capitaniato e dei Dipartimenti di Scienze e Geografia.

Sabato 19 maggio, dalle 9.30 alle 12.30 nelle sedi di Piazza Capitaniato e dei Dipartimenti di Lettere, Scienze, Geografia, Scienze Statistiche, Psicologia, si terranno i Laboratori per le Didattiche Disciplinari differenziati per scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di I e II grado e condotti da tutor dei rispettivi gradi, con percorsi, strumenti, strategie per la promozione di apprendimenti e la costruzione di curricoli disciplinari.
Responsabile e coordinatrice del convegno è la docente Lerida Cisotto, Presidente del Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria dell’Ateneo Patavino.

Google+
© Riproduzione Riservata