• Google+
  • Commenta
29 Maggio 2012

La Phytochemical Society of Europe premia l’Unich

Phytochemical Society of Europe
Phytochemical Society of Europe

Phytochemical Society of Europe

Si chiama Francesco Epifano il vincitore dell’Aptiva Award for Phytochemistry 2012, il riconoscimento che la Phytochemical Society of Europe conferisce per i risultati raggiunti nel campo della ricerca in fitochimica e della chimica delle sostanze naturali.

Epifano è un giovane ricercatore del Dipartimento di Scienze del Farmaco dell’Università degli Studi “G. d’Annunzio” Chieti ed è un esempio per tutti coloro che credono ancora che a volte a vincere sia la meritocrazia. Cinque anni di duro lavoro nella ricerca scientifica lo hanno portato, infatti, a raggiungere importanti risultati nel campo della chimica e della farmacologia. I suoi studi, condotti in collaborazione con gruppi di ricerca internazionali (Giappone, Stati Uniti, Canada, Francia, Belgio, Brasile e Polonia), sono raccolti in una produzione scientifica che dal 2007 consiste in 39 lavori di chimica e farmacologia e in numerose comunicazioni orali e poster, presentati in occasione congressi nazionali ed internazionali.

Il lavoro che Epifano ha svolto con il suo gruppo di studi ha portato ad approfondire una classe di sostanze naturali, i metaboliti secondari ossiprenilati, recentemente individuati dalla medicina come agenti fondamentali nella prevenzione delle forme tumorali. Un’importante scoperta che potrebbe condurre a conoscere più da vicino le potenzialità e il meccanismo di azione di queste sostanze fondamentali nella lotta al cancro.

C’è grande attesa tra gli studiosi per la conferenza che il Dr. Epifano dedicherà a questa tematica durante il convegno internazionale Biocom 2012 che si terrà a Cadice, in Spagna dal 10 al 12 settembre 2012. La conferenza sarà non solo l’occasione per premiare con un riconoscimento internazionale il lavoro del ricercatore, ma anche per lanciare un messaggio di fiducia a tutti quei giovani che ogni giorno lottano per il proprio futuro.

Google+
© Riproduzione Riservata