• Google+
  • Commenta
12 Maggio 2012

Pisa: al via i Japan Days, anche l’università partecipa

Da oggi fino a domenica 13 maggio, il Giappone conquista Pisa. In collaborazione con la Camera di Commercio e la Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione culturale italo-giapponese MIRAI e l’associazione Casa della Città Leopolda hanno infatti organizzato e curato la seconda edizione dei Japan Days, l’evento cittadino dedicato alla cultura, i sapori e la tecnologia nipponica.

E proprio questa sarà la vera protagonista dei numerosi incontri che si terranno alla Stazione Leopolda, durante i quali si discuterà di  robotica, con una particolare attenzione alle applicazioni nella medicina e nel sociale, nella gestione dei rifiuti e nel monitoraggio dell’ambiente attraverso la presentazione di prodotti innovativi che hanno contribuito a migliorare la qualità della vita e inciso positivamente sullo sviluppo industriale del territorio. (dal comunicato ufficiale sul sito dell’Università di Pisa)

Sarà comunque dato ampio spazio anche alle più antiche arti giapponesi: la calligrafia, gli origami, il manga, le arti marziali, la cerimonia del tè e la vestizione del kimono. (qui potete trovare il programma completo, con gli orari di tutti i workshop)

Tra le tante personalità che interverranno, figureranno anche il sindaco della città, Marco Filippeschi, che terrà un intervento dal titolo Pisa e la Scienza, Yukako Yoshida, della Japan Women’s University, che aprirà le giornate con un delicato ma fermo sguardo al passato recente della storia giapponese con Un anno dopo la tragedia in Giappone, Anja Höthker, della Toyota Motor Europe, e Yukio Honda, della Panasonic Corporation.

Due incontri invece spetteranno all’Università di Pisa: oggi, alle ore 17, Vincenzo Ferrari, del centro EndoCas (chirurgia assistita) terrà l’intervento Le immagini radiologiche per il chirurgo e per il robot nello spazio “Robotica in medicina”, mentre sabato 12, giornata della “Robotica nel sociale”, il professore di Chirurgia Ugo Boggi terrà un seminario di Robotics in general and transplant surgery.

Voglio segnalarvi anche il concerto che si terrà domani sera, sabato 12 maggio, alle ore 21.00, a cura degli allievi giapponesi del Conservatorio di Parma. Sarà un insieme di brani per coro e pianoforte, sapientemente scelti tra quelli della tradizione giapponese e del melodramma italiano.
Il costo dell’ingresso è di 5 euro, e la somma ricavata sarà interamente devoluta al Comitato Solidarietà Giappone per Fukushima.

Google+
© Riproduzione Riservata