• Google+
  • Commenta
23 maggio 2012

Qualità quotidiana: questo il nuovo progetto pilota della Regione Marche.

Parte da oggi, giovedì 24 maggio, il progetto pilota della Regione Marche denominato  “QUALITÀ QUOTIDIANA” pensato per valorizzare i prodotti alimentari di alta qualità contraddistinti dal marchio regionale di garanzia QM – Qualità Garantita dalle Marche.

Saranno 25, i punti vendita della Coop Adriatica distribuiti su tutta la regione, coinvolti nel progetto. A rotazione, fino al prossimo novembre, si potranno acquistare, con un apposito buono sconto, pane e latte di alta qualità al costo di 3 euro. I prodotti abbinati saranno venduti attraverso l’ausilio di hostess pronte a fornire tutti gli approfondimenti relativi ai disciplinari del marchio QM con l’obiettivo di informare ed educare il consumatore a mangiare Marche, mangiare bene e a meno.

Le isole di riferimento per l’offerta, facilmente individuabili e allestite con appositi arredi nei punti vendita, riporteranno la comunicazione istituzionale QM.

“La qualità è appannaggio di tutti – ha dichiarato nella presentazione del progetto alla stampa il vice presidente della Regione Marche Paolo Petrini – e questa iniziativa, basata sull’offerta di prodotti di consumo quotidiano, vuole dimostrare che è proprio l’agricoltura a poter rispondere al meglio alla crisi portando sul marcato qualità a prezzi sostenibili. Da tempo, ormai, abbiamo fatto in modo che i nostri agricoltori e le nostre produzioni potessero distinguersi e trovare spazio nella piccola e grande distribuzione. Con questa attività vogliamo incentivare il consumo di tutti i nostri prodotti Qm, alimenti buoni, genuini e sicuri che migliorano il nostro benessere e valorizzano l’agricoltura marchigiana come presidio del paesaggio e salvaguardia della biodiversità”.

Paolo Cesaretti della TreValli – Cooperlat, una delle aziende coinvolte, ha sottolineato le caratteristiche del latte Alta Qualità inserito nel disciplinare Qm. “Dalla mungitura alla pastorizzazione all’alimentazione ogm free delle mucche, tutto l’iter produttivo garantisce un prodotto dalle caratteristiche alimentari eccellenti”.

Così Luca Gastreghini, dell’omonima azienda di panificazione si è detto entusiasta della collaborazione. “Abbiamo colto l’opportunita del disciplinare Qm e insieme alla Regione Marche siamo riusciti a fare un pane biologico che risponde esattamente alla nostra filosofia: portare sulle tavole un prodotto sano fatto con materie prime prodotte in regione. Dobbiamo salvaguardare il nostro territorio e questa è un’ottima strada che vogliamo percorrere sempre più in futuro”.

Nei punti vendita della Coop tutto è pronto per la partenza e proprio il rappresentante Coop, Vladimiro Rapini, ha parlato dell’organizzazione alla quale “ abbiamo aderito con grande soddisfazione e spontaneità perché quello che si fa nelle Marche corrisponde alla nostra idea di valorizzazione dei prodotti locali. L’iniziativa sostenuta dall’assessorato all’Agricoltura si interseca perfettamente con la nostra visione. Non possiamo che condividerla con slancio e partecipazione”.

 

Google+
© Riproduzione Riservata