• Google+
  • Commenta
8 giugno 2012

A Firenze il 3° Convegno Nazionale di Pneumologia Interventistica

Si terrà presso l’Hotel Albani di Firenze il 3° Convegno Nazionale di Pneumologia Interventistica venerdì 8 e sabato 9 giugno. Il Convegno Nazionale è organizzato dalla SOD di broncologia diagnostico-interventistica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi con il patrocinio dell’Università di Firenze e di altre società scientifiche (AIPO, SIMER e SICT).

Presiederà il Convegno il Professore Lorenzo Corbetta, associato di Malattie dell’apparato respiratorio presso l’Ateneo, e parteciperanno diversi docenti di altre specialità come Chirurgia Toracica, ORL, Radiologia, Anestesia e Rianimazione e Oncologia. Il primo giorno sarà dedicato alla diagnosi delle malattie, invece il secondo giorno sarà dedicato al trattamento delle patologie e a fine giornata ci saranno le dimostrazioni pratiche con strumenti e dispositivi, tra i quali c’è da segnalare il Bronch mentor, un simulatore creato per accelerare e perfezionare la formazione pratica di pneumologi ed anestesisti, che sarà presentato ed usato per la prima volta in Italia.

Corbetta ha dichiarato: ” In Medicina si sta assistendo ad un progressivo spostamento verso metodiche diagnostiche e terapeutiche sempre meno invasive e sempre più efficaci per il trattamento palliativo e radicale delle malattie maggiormente invalidanti.  E’ il caso della Pneumologia Interventistica che apre nuove prospettive nella diagnostica e nel trattamento delle malattie polmonari grazie all’utilizzo della broncoscopia, della toracoscopia e di nuove tecnologie come gli ultrasuoni endobronchiali, l’autofluorescenza, il laser e dispositivi endobronchiali come protesi e valvole.” (dal sito dell’Università degli studi di Firenze)

Il Professore ha continuato spiegando che è proprio grazie a queste tecniche che sono state facilitate la diagnosi e lo studio e il trattamento di diverse patologie, dalle ostruzioni di trachea e bronchi alle principali malattie polmonari neoplastiche.

 

Google+
© Riproduzione Riservata