• Google+
  • Commenta
2 giugno 2012

All’ Unisannio seminario sul marketing emozionale e le neuroscienze

I“Cuore o ragione? Marketing emozionale e neuroscienze nel comportamento del consumatore”.

L’evento sarà coordinato dalla prof. Maria Rosaria Napolitano, professore associato presso la Facoltà di Scienze economiche e aziendali dell’Università degli Studi del Sannio, dove svolge la propria attività di didattica e di ricerca nell’ambito del marketing e delle strategie d’impresa.

“Il neuromarketing è un recente e innovativo campo di studi basato sulle neuroscienze e sul marketing, che ha come obiettivo la valutazione delle risposte sensomotorie, cognitive ed emotive dei soggetti agli stimoli di marketing – spiega Gianluca Zaffiro nel “NOTIZIARIO TECNICO” di Telecom Italia – attraverso l’applicazione di tecnologie di analisi cerebrale e sensori biometrici, il neuromarketing si propone di capire, a livello neurale e fisiologico, i motivi che spingono i soggetti ad optare per una determinata scelta piuttosto che un’altra. Ciò consente di fornire alle aziende uno strumento in più, da affiancare alle indagini di marketing tradizionali, per creare prodotti, servizi e campagne di marketing efficaci. Le potenzialità di tali studi sembrano dimostrate dall’interesse che il neuromarketing ha suscitato in diverse importanti società del calibro di Google, Microsoft e Coca-Cola, le quali vi hanno già ricorso concretamente in più occasioni. Per quanto riguarda gli Operatori di telecomunicazioni, è ipotizzabile che il neuromarketing contribuirà al miglioramento dei servizi offerti ai clienti, in particolare nello studio dell’usabilità dei dispositivi e della fruibilità dei servizi.”

Il lunedi culturale avrà inizio con i saluti del Rettore dell’ Università degli Studi del Sannio, Filippo Bencardino, del prof. Felice Casucci e di Biagio Mataluni, presidente degli Oleifici Mataluni.

Interverrano inoltre:
Raffaele Crispino, Partner Project & Planning, Vice Presidente AISM;
Francesco Gallucci, Presidente 1to1lab e autore del saggio “Marketing emozionale e neuroscienze”;
Raffaele Sibilio, docente presso l’ Università degli Studi di Napoli “Federico II”;
Enrico Viceconte, Training and Research Manager, Stoà;
Gianluca Zaffiro, responsabile per Telecom Italia dell’azione di coordinamento IST FP6 Peach per la ricerca sulla Presence,;
Elena Guercio, Telecom Italia: area Strategy e area Innovation & Prototyping;
Arianna Trettel, direttore Brain Signs, spin-off “Sapienza” Università di Roma;
Riccardo Resciniti, docente presso l’ Università degli Studi del Sannio.

 

Google+
© Riproduzione Riservata