• Google+
  • Commenta
25 giugno 2012

Donna senza seno nuota in topless. Quando il cancro toglie (quasi) tutto, ma non la passione

Una storia di dolore e sofferenza, ma anche di determinazione e di coraggio, quella di Jodi Jaecks, 47enne di Seattle, che ha combattuto una lunga battaglia contro il cancro, che l’ha costretta a due interventi di mastectomia e alla privazione di entambi i seni.

Jodi non ha optato per la ricostruzione e l’inserimento di protesi, ma ha continuato ad alimentare la sua passione per il nuoto nonn riuscendo, però, a trovare un costume adatto.

Ha chiesto, così, di poter nuotare in topless, ma il dipartimento Park and Recreation di Seattle ha respinto la sua richiesta invitandola a recarsi a nuotare con un “abbigliamento adatto”. La donna non si è arresa e si è rivolta alle autorità della sua città riuscendo ad ottenere un permesso speciale. Adesso, in topless, può nuotare liberamente.

Ne ha, quindi, combattute, due di battaglie Jodi Jaecks, ma non si è fermata. Ora vuole “una legge per tutte”.“Non sono un tipo esibizionista, non è la mia personalità, e di certo non volevo essere provocatoria, nè inopportuna. La mia è una battaglia politica. Voglio una legge che protegga tutte le donne costrette a perdere il seno.”


Una vicenda, questa, che fa luce sui veri e seri problemi della vita. Una donna, Jodi, esempio straordinario di forza e di coraggio.

Google+
© Riproduzione Riservata