• Google+
  • Commenta
22 giugno 2012

L’Università di Udine ha formato 45 nuovi esperti di welfare nel pubblico impiego

L’Università di Udine ha formato 45 nuovi esperti in diritto del lavoro e previdenza nel pubblico impiego grazie al corso di aggiornamento professionale “Welfare e diritti. Il sistema di tutele nel lavoro pubblico”, unico in regione e, fra i pochi in Italia, certificato dall’Inpdap. Al progetto formativo, organizzato dalla facoltà di Economia con il sostegno dell’Inpdap, hanno partecipato dipendenti pubblici di una trentina amministrazioni, statali e locali, del Friuli Venezia Giulia e del Veneto.

L’iniziativa ha avuto come partner la Regione FVG, le Province di Udine e Trieste, i Comuni di Udine e Pordenone, l’Azienda ospedaliero universitaria di Udine e l’Ufficio scolastico regionale per il FVG. Il corso, durato 63 ore, ha trattato temi quali la disciplina e le tutele del lavoro pubblico, nonché il sistema previdenziale obbligatorio e complementare delle pubbliche amministrazioni. La cerimonia di consegna dell’attestato di frequenza ai corsisti si è svolta oggi all’Ateneo friulano.

«Si tratta – ha detto il rettore Cristiana Compagno – di un esempio di collaborazione virtuosa che ha dato vita a un percorso di formazione avanzata, realizzata con le più qualificate competenze scientifiche della nostra facoltà di Economia, con l’obiettivo di rendere sempre più efficiente ed efficace la pubblica amministrazione».

«L’interesse manifestato e il livello di soddisfazione espresso dai corsisti hanno decretato il successo dell’iniziativa  – ha affermato la rappresentante della gestione ex Inpdap, Cristina Cossetto – e intendiamo quindi proseguire l’ottima collaborazione con questo Ateneo, finanziando ulteriori proposte formative per il prossimo anno accademico».

«Il gradimento di questa stimolante esperienza formativa è stato elevatissimo – ha sottolineato la direttrice del corso, Valeria Filì –, grazie, in particolare, all’alta qualificazione dei docenti e al taglio interdisciplinare del corso, incentrato sulle tematiche giuslavoristiche e previdenziali del lavoro pubblico».

Per la preside della facoltà di Economia, Marina Brollo, «è stata una sfida organizzativa che abbiamo vinto in virtù della proficua sinergia tra istituzioni: l’Inpdap, che ha finanziato il corso, la facoltà di Economia che l’ha organizzato e gestito, e gli altri partner che hanno creduto e appoggiato l’iniziativa». All’incontro erano anche presenti, e hanno portato il loro saluto, il direttore regionale dell’Inps Rocco Lauria; il sindaco di Udine Furio Honsell, e il vicepresidente della Provincia di Udine Daniele Macorig.

I 45 corsisti appartengono a: Regione FVG, Provincie di Udine e di Trieste, Comuni di Udine, Pordenone e Trieste, Comunità collinare del Friuli, Comunità montana della Carnia, Unione dei Comuni di Centro e Bassa Friulana, Agenzia delle dogane, Agenzia delle entrate, Inpdap, Università di Udine, Aziende sanitarie del Friuli Venezia Giulia e del Veneto, Azienda ospedaliero universitaria “Santa Maria della Misericordia” di Udine, Ufficio scolastico regionale e istituti scolastici, Ministero dell’Economia e delle Finanze, Azienda pubblica per i servizi alla persona “La Quiete” di Udine.

Google+
© Riproduzione Riservata