• Google+
  • Commenta
9 giugno 2012

Più frutta e verdura per smettere di fumare

Secondo un team di ricercatori della University of Buffalo un valido rimedio per resistere alla tentazione della sigaretta è quello di consumare più frutta e verdura.

Il rimedio è semplice e per di più privo di qualsiasi effetto collaterale. Per resistere al fascino della sigaretta basta mangiare più frutta e verdura. Questo è quanto afferma un team di ricerca capitanato da Gary A. Giovino della University of Buffalo, dopo aver esaminato un campione di 1.000 fumatori dai venticinque anni di età in su.

In base allo studio, pubblicato qualche settimana fa su Nicotine and Tobacco Research, un alto consumo di ortaggi dà maggiori chance di farla finita col tabacco, diminuendo le probabilità di ricaduta.

I motivi, spiegano i ricercatori, possono essere diversi ma fra questi, il più accreditato, è l’immediato senso di sazietà che un buon piatto di verdure riesce a dare, spegnendo così lo stimolo a ricercare la sigaretta. C’è anche un’altra ragione, tutto sommato abbastanza ovvia: è risaputo difatti che frutta e verdura peggiorano il sapore del tabacco a differenza della carne e del caffè che invece lo esaltano.

Un altro dato importante, da non sottovalutare, è che la disintossicazione vegetariana funziona indipendentemente dal sesso, dall’età, dall’istruzione e da tutti quei fattori che solitamente influenzano la scelta di smettere.

Google+
© Riproduzione Riservata