• Google+
  • Commenta
8 giugno 2012

Premio Nazionale “Un Libro Per L’Ambiente”

Un mare di applausi ha accolto lo scorso 5 giugno i libri vincitori della XIV edizione del Premio Nazionale Un Libro Per L’Ambiente, il concorso di editoria ambientale promosso da Legambiente e editoriale La Nuova Ecologia. Per il secondo anno consecutivo, i libri si sono incontrati con la tecnologia per la festa finale che si è svolta questa mattina in videoconferenza da una rappresentanza di territori che hanno partecipato e sostenuto il concorso di quest’anno.

Telecamere accese dunque al Polo Museale dell’Università di Camerino, grazie al quale già dallo scorso anno il premio si è fatto conoscere nella Provincia di Macerata, oltreché ad Ancona, Fabriano, Camerano, e Pesaro dove gli autori e i rappresentanti delle case editrici dei libri finalisti, gli studenti marchigiani e i rappresentanti delle istituzioni hanno atteso con ansia la proclamazione dei vincitori.

Lo spoglio delle schede votate nelle 60 classi marchigiane e gli esponenti delle biblioteche nazionali che quest’anno hanno partecipato al concorso, ha visto raccogliere il maggior numero di consensi e aggiudicarsi il titolo di vincitori al libro “La Banda del mondo di sotto” di Paola Dalmasso Edizioni EDT per la sezione narrativa mentre è “Tutti a tavola” di Alberto Pellai, edizioni Erickson, ad aggiudicarsi la medaglia d’oro della divulgazione scientifica.

Intrighi e misteri in una storia di amicizia e riscatto nella Bucarest di oggi sono i temi dell’avvincente trama del testo vincitore della sezione narrativa. Usi e consumi a tavola durante le vacanze estive è il compito assegnato dalla maestra nel libro “Tutti a tavola” che, grazie a simpatiche vicende familiari, si è aggiudicato il favore della giuria popolare nella sezione divulgazione scientifica.

I vincitori si sono aggiudicati un premio in denaro pari a € 516 oltre alla possibilità di fregiarsi dell’ambita dizione “Premio Un Libro per L’Ambiente 2012. Libro consigliato da Legambiente”.

 

“Il Polo Museale dell’Università di Camerino – afferma la Direttrice, la prof. Chiara Invernizzi – ha aderito anche quest’anno all’iniziativa con interesse ed entusiasmo. Riteniamo infatti che la salvaguardia dell’ambiente ed il rispetto della biodiversità siano temi cruciali nell’educazione delle nuove generazioni. L’Ateneo dunque non può e non vuole sottrarsi a questo compito, impegnandosi a collaborare attivamente con Legambiente per la migliore riuscita del Premio”.

Quasi 600 studenti hanno partecipato nelle diverse sedi collegate alla festa finale del Premio, momento clou del concorso in cui sono stati annunciati, dopo mesi di lavoro in classe, i vincitori del concorso. Protagonisti indiscussi di questa entusiasmante avventura sono stati i giovani giurati che, dopo un attenta lettura, hanno espresso il loro giudizio e segnalato il loro libro preferito.

L’atteso incontro tra scrittori e lettori si è svolto all’insegna delle domande più curiose che gli studenti hanno confezionato durante la lettura dei testi in concorso.

Al Polo Museale dell’Università di Camerino hanno partecipato alla premiazione Chiara Invernizzi e Sonia Cavirani per Unicam; Ferdinanda Vitarelli, Fabiola Cavarischia e Tiziana Fasolino del circolo il Pettirosso per Legambiente; Luisella Arziani e Raffaella Buso in rappresentanza della casa editrice per il testo in gara “La banda del mondo di sotto casa” editrice EDT.

Il premio nazionale Un Libro per l’Ambiente è sostenuto da: Regione Marche – assessorato all’ambiente; Provincia di Pesaro e Urbino – assessorato all’ambiente; Provincia di Ancona – Assessorato all’Ambiente, Comune di Ancona – assessorato alla pubblica istruzione; Comunità Montana dell’Esino-Frasassi; Parco Regionale della Gola della Rossa e Frasassi; Parco Regionale Naturale del Conero; Ufficio Scolastico Regionale; Polo Museale dell’Università di Camerino.

Hanno dato il patrocinio al progetto i comuni di Sant’Angelo in Lizzola, Pergola, Pesaro, Serra de’ Conti, Civitanova Marche, Macerata e San Benedetto del Tronto e le Province di Macerata e Fermo.

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata