• Google+
  • Commenta
19 luglio 2012

A Pisa una scuola estiva sullo sviluppo rurale sostenibile

Si svolge nel mese di luglio la scuola estiva promossa dalla facoltà di Medicina Veterinaria e dalla facoltà di Agraria dell’Università di Pisa sui temi relativi ai prodotti alimentari, alla comunicazione e allo sviluppo rurale sostenibile. L’Ateneo pisano, nell’ambito del programma Erasmus Mundus, è infatti istituzione partner nella promozione e nell’offerta didattica dell’International MSc of Rural Development Programme (IMRD).

Il master ha durata biennale, suddivisi in quattro semestri ed è condotto in partenariato con altre cinque università europee (l’Università di Gent, l’Agrocampus di Rennes, l’Università Humboldt di Berlino, l’Università di Wageningen e l’Università di Nitra).

Il programma proposto è multidisciplinare, aperto a studenti europei ed extraeuropei con l’intento di offrire l’opportunità di studiare la visione europea dello sviluppo rurale e di realizzare un’esperienza concreta dei diversi approcci del paradigma europeo.

Il modulo di specializzazione dell’Università di Pisa quest’anno si realizza con un corso dal titolo: “Exploring rural transition food issues – between town and countryside, consumption and production (…north, south, west and east of the world): which sustainability?” che si svolge a Sillico, nel comune di Pieve Fosciana (LU) dal 30 giugno al 27 luglio 2012, e a cui parteciperanno circa 12 studenti di paesi europei ed extraeuropei.

Alle attività di competenza dell’Università di Pisa partecipano docenti e collaboratori del dipartimento di Patologia animale, profilassi e igiene degli alimenti della facoltà di Medicina Veterinaria e del dipartimento di Agronomia e gestione dell’agrosistema della facoltà di Agraria. Il corso inoltre beneficia del sostegno dell’Unione dei Comuni della Garfagnana e del GAl Garfagnana Ambiente.

Google+
© Riproduzione Riservata