• Google+
  • Commenta
29 luglio 2012

Le creme solari ci rendono sterili e obesi

È quanto dichiarato dall’ European Environment Agency (EEA). Le creme abbronzanti artificiali potrebbero essere la causa di numerose malattie pericolose. Casi di tumore, diabete, obesità ed ancora infertilità, oltre ad un incremento del numero di problemi di sviluppo neurologico sia negli esseri umani che negli animali, si possono verificare dopo l’utilizzo prolungato di creme ed abbronzanti artificiali.

Le lozioni solari incriminate interferirebbero con la naturale attività degli ormoni, scompensandoli. Si tratta dei cosiddetti interferenti endocrini (IE), sostanze chimiche che, soprattutto nelle donne, disturbano alterando il sistema ormonale.

Un altro pericolo per la nostra salute. Sempre secondo l’EEA, sarebbe dovuto all’ingrediente attivo presente negli abbronzanti senza raggi UV, il deidreoxiacetone (DHA).

Questo componente permette alla pelle di scurirsi dopo l’esposizione al sole, ma la sua composizione che deriva dalla canna da zucchero, può provocare seri danni al DNA, poiché viene assimilata completamente nella circolazione sanguigna.

Tali sostanze metterebbero a repentaglio non solo la salute del gentil sesso ma anche quella dei maschietti, che oggi come oggi non rifiutano affatto di spalmarsi creme e acceleratori d’abbronzatura.

L’allarme è che anche la sfera sessuale potrebbe essere intaccata. Proprio perché l’utilizzo sconsiderato di queste componenti provoca infertilità, anche per l’uomo.

Questo non significherebbe ovviamente che un’esposizione al sole senza protezione adeguata è corretta. Assolutamente no. Basterebbe evitare le esagerazioni, utilizzando prodotti esclusivamente naturali e non chimici al 100%.

 

 

Fonte immagine: www.dietagratis.com

Google+
© Riproduzione Riservata