• Google+
  • Commenta
13 agosto 2012

Potere (e lavoro) alle donne!

Un nuovo modello per uscire dalla crisi? Può arrivare direttamente dalle donne. Lo sottolineano gli esperti del settore, ed è anche ciò che è emerso dalla recente Assemblea nazionale delle donne della Cgil, svoltasi al teatro Capranica di Roma. Le donne possono realmente cambiare la società, costruire qualcosa di solido e duraturo, ed offrire un modello vincente, che sarebbe davvero utilissimo per la ripresa dell’economia del Paese.

Ciò che conferisce alle donne quella marcia in più è l’alternativa di pensiero, e soprattutto di approccio ai problemi economici e sociali. La Cgil stessa ha messo in evidenza il fatto che la crisi ha accentuato le differenze delle condizioni delle donne e delle lavoratrici italiane, che spesso sono costrette a lottare, non senza difficoltà, per inserirsi nella vita pubblica e tentare di raggiungere incarichi e ruoli di rilievo all’interno delle amministrazioni, delle società, dei gruppi aziendali, e così via.

Le italiane continuano ad essere tra le più disoccupate e precarie d’Europa. Pertanto, urge cambiare direzione ed avviarsi verso il rinnovamento che giunge dalle donne, sulla base della necessità di ripartire da tre valori fondamentali quali cittadinanza, lavoro e legalità, con un occhio di riguardo per la componente rosa.  Negli ultimi anni, l’imprenditorialità femminile è cresciuta. Il nostro Paese, in merito, si colloca al secondo posto nell’area Ocse.

Ma, non c’è da stare del tutto soddisfatti di tali risultati, visto che, come detto sopra, c’è ancora tanto da fare. La crisi dell’occupazione stabile va a colpire soprattutto le donne, anche coloro che possiedono alti titoli di studio, ed è per questo che tante di loro decidono di mettersi in proprio e tentare la via dell’imprenditoria. Insomma, il classico rovescio della medaglia.   L’Italia è il Paese delle imprese al femminile, ma ciò rappresenta una buona notizia soltanto a metà. Come affermato in precedenza, dando un’occhiata alle varie statistiche a livello europeo, le donne italiane fanno più fatica di altre nel trovare un’occupazione e nel mantenerla.

 

Immagine tratta da vssplive.it

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy