• Google+
  • Commenta
6 settembre 2012

La signora delle macchine. Elisabetta Salati Chiodini e il Minerva Omega Group

L’azienda Minerva Omega Group, famosissima nel settore della robotica alimentareindustriale, vanta fama internazionale e una vincente ricetta di gestione.

Elisabetta Salati Chiodini è a capo di questa azienda insieme ai due fratelli e alla madre. La conduzione familiare dona serenità al lavoro. Qui in azienda ci ci sente come a casa e tutto sembra andare per il meglio.

La storia della Minerva Omega Group arriva da lontano, è iniziata nel 1945 a Bologna quando il nonno della Signora Elisabetta, artista, fabbro e meccanico, mise a punto la sua prima macinacaffè elettrica. Ad oggi tutti gli oggetti meccanici ad uso alimentare prodotti in questa azienda trovano il loro spazio ed impiego nelle cucine più nobili del Mondo: dall’Eliseo al Vaticano, da Windsor al Cremlino, fanno la loro comparsa, sugli illustri piani da lavoro, questi marchingegni della robotica la 100% italiani.

L’impresa fissa i suoi punti di forza nella conduzione familiare, da anni la ricetta pare non essere cambiata di una virgola. Innanzi tutto la serenità sul lavoro, la voglia di fare e il detto L’unione fa la forza la fanno da padrone in questa realtà e costituiscono i cardini attorno cui ruota tutta la gestione aziendale. Chiunque entri a far parte della famiglia, così come il marito di Elisabetta, Andrea, viene subito informato della situazione: famiglia ed impresa hanno qui eguale importanza!

Dagli inizi della Minerva ad oggi però qualcosa è cambiato, c’è stata una grande crescita: dall’idea di una persona semplice e capace è nata e si è sviluppata un’azienda che oggi vanta una posizione da leader mondiale, con due sedi all’attivo (una alla Roveri e una a Varese), con una cifra di esportazione pari al 60% sul totale della produzione, tutto ciò è il frutto del duro lavoro, delle idee e delle innovazioni di tutti i membri di questa grande famiglia.

Tutti per uno, uno per tutti, un altro motto che gioca un ruolo importantissimo qui alla Minerva. Elisabetta, con i fratelli, la madre ed i loro collaboratori, forma la forza motrice di questa grande macchina, e pensare che da bambina aveva altri progetti. Il suo sogno era quello di fare il medico ma poi gli studi l’hanno condotta su altre strade, nel campo dell’economia e, dopo cinque anni di lavoro in uno studio di commercialisti, a 27anni ha deciso di lavorare in ciò che era suo, nell’azienda di famiglia, assieme ai suoi fratelli.

Oggi la Signora Salati Chiodini ha tre figlie, un marito e tre cani, anzi se si conta la Minerva, come lei stessa dice, i figli arrivano ad essere quattro. Riesce a far funzionare tutto, tutto concorda perfettamente con tutto grazie all’energia e alla positività che Elisabetta mette in ogni cosa che fà; considerando ogni elemento parte della famiglia in egual maniera che gli altri, i suoi doveri paiono trasformarsi in piaceri e così diventa anche molto più facile portarli a termine. La storia di questa donna eccezionale racconta di come, con voglia di fare, caparbietà, impegno, tenacia e ottimismo tutto può funzionare, come i precisi ingranaggi di una macchina della Minerva Omega Group.

Fonte foto: www.logoarena.com

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy