• Google+
  • Commenta
1 settembre 2012

Quinta Scuola di Fisica all’università del Salento

Mancano poche settimane ormai all’inizio delle scuole, ma per alcuni ragazzi pugliesi si inizia prima. L’università del Salento ha infatti organizzato, nelle aule del Dipartimento di Fisica e Matematica, a Lecce, la quinta edizione la quinta edizione della Scuola estiva di Fisica.

34 studenti pugliesi parteciperanno per cinque giorni, dal 3 al 7 settembre, a delle lezioni di Fisica tenute da professori universitari e del liceo.

Gli studenti assisteranno sia a lezioni teoriche tenute da docenti di grande esperienza, sia seminari sulla risoluzione di problemi di Fisica e matematica, oltre a partecipare attivamente ai laboratori.

Il progetto, promosso dall’Associazione per l’insegnamento della Fisica, dall’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia nonché dal Dipartimento di Fisica e Matematica dell’Università del Salento, ha l’obiettivo di fornire ai giovanissimi studenti l’opportunità di migliorare le tecniche di studio, di avvicinarli maggiormente alle scienze fisiche e matematiche nonché di favorire il lavoro di gruppo e la cooperazione.

Sono nove gli istituti superiori da cui provengono gli studenti partecipanti, da diverse città pugliesi: Taranto, Casarano, Brindisi,  Francavilla, Maglie, Gallipoli, Lecce, Manduria.

I ragazzi infatti dovranno affrontare problemi in materie scientifiche con conseguente esposizione dei risultati, confronti e correzioni da parte dei docenti.

Le giornate prevedono un programma di otto ore, dalla mattina al pomeriggio con la pausa pranzo nella mensa universitaria.

Venerdì 5 settembre inoltre, avrà luogo la chiusura delle Olimpiadi della Fisica e l’arrivederci alle prossime. Nell’edizione di quest’anno delle Olimpiadi, gli studenti salentini si sono rivelati di grandi livello e qualità, aggiudicandosi fra più di 100 studenti provenienti da tutte le regioni d’Italia, una medaglia d’argento e tre di bronzo.

Grazie a questa opportunità i ragazzi potranno non soltanto sviluppare l’ascolto e la cooperazione con gli altri attraverso il lavoro di gruppo, ma potranno anche dare un forte contributo positivo alla loro formazione, grazie alle lezioni tenute da docenti universitari di alto livello.

Lo scopo è anche quello di avvicinare maggiormente i giovani alle scienze fisiche e matematiche e permettere lo sviluppo maggiore soprattutto fra coloro che sono interessati all’ambito scientifico.

 

fonte foto:http://www.lecceintelligente.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy