• Google+
  • Commenta
11 ottobre 2012

International Doctorate in Quaternary and Prehistory

Un nuovo importante finanziamento arriva all’Università di Ferrara e nello specifico al Dottorato Internazionale in Quaternario e Preistoria, (International Doctorate in Quaternary and Prehistory – IDQP).

Il Dottorato è stato infatti finanziato sul programma comunitario Erasmus Mundus, che si pone l’obiettivo di migliorare la qualità dell’istruzione superiore e di promuovere il dialogo e la comprensione tra i popoli e le culture attraverso la mobilità e la cooperazione accademica.

I principali temi su cui verteranno le ricerche dei dottorandi – spiega il Prof. Carlo Peretto, Coordinatore – riguarderanno tutte le discipline legate allo studio dell’evoluzione umana e dell’ambiente naturale che l’ha accompagnata. Si occuperanno di cronologia e geologia del Quaternario, paleoantropologia, paleontologia dei vertebrati, tecnologia litica, archeobotanica e palinologia, valorizzazione e divulgazione delle evidenze preistoriche. Proprio per questo motivo le istituzioni partner e associate metteranno a disposizione più di 50 laboratori specializzati ed attrezzati per affrontare al meglio e nel più innovativo dei modi le diverse discipline”.

“Il dottorato – sottolinea Peretto – forma giovani ricercatori indirizzati ad un approccio pluri- e inter-disciplinare verso i grandi dibattiti che animano la comunità scientifica internazionale sull’evoluzione dell’uomo. Agli studenti viene offerta la possibilità di affrontare un insieme di temi integrati di ricerca, fornendo loro laboratori all’avanguardia (presenti presso le sedi partner e associate) e accesso ai principali siti preistorici di tutto il mondo. Tre i livelli formativi: una formazione di base omogenea, una formazione specifica ed una formazione trasversale. Agli studenti verrà rilasciato un titolo di dottore multiplo o doppio a seconda delle mobilità svolte durante i tre anni a ciascuno studente”.

Ogni anno, per cinque anni verrà pubblicato sul sito IDQP (https://sites.google.com/a/unife.it/idqp/) una call per 12-20 borse di studio per studenti non europei e studenti europei finanziate dall’EACEA, The Education, Audiovisual and Culture Executive Agency, ente europeo incaricato di promuovere, gestire e finanziare progetti internazionali di alta formazione (Master e Dottorati di ricerca), progetti di cooperazione internazionale in ambito accademico di alta qualità, promossi da Università europee in partnership tra loro e con università e/o enti di paesi terzi. Obiettivo è selezionare e finanziare i migliori corsi di Master e i migliori corsi di dottorato aventi dimensione internazionale in grado di attrarre i migliori studenti a livello mondiale, con particolare riferimento agli studenti extra UE.

Coordinato dall’Università di Ferrara, in partenariato con il Muséum national d’histoire naturelle de Paris (Francia), l’Universitat Rovira i Virgili (Spagna) e l’Universidade de Tras-os-Montes e Alto Douro (Portogallo), il Dottorato ha inoltre come partner associati alcuni dei più prestigiosi musei di storia naturale di tutto il mondo ed altri istituti universitari europei e non europei noti per le ricerche svolte nell’ambito preistorico.

 

Nella fotografia: Alcuni studenti del Master Erasmus Mundus in Quaternario e Preistoria

 

Fonte Foto: Ufficio Stampa Unife

Google+
© Riproduzione Riservata